Home Serie A Colpo di Reggio in gara1: Siena sconfitta 85-82 al PalaEstra

Colpo di Reggio in gara1: Siena sconfitta 85-82 al PalaEstra

0

james white, reggio emiliaReggio sorprende tutti e sbanca con uno sbalorditivo 85-82 il Palaestra, facendo sua gara1 dei quarti di finale playoff contro una Mens Sana sottotono che si sveglia solo nel finale. I biancorossi giocano la gara perfetta, corali in attacco, coriacei in difesa e ben organizzati e strutturati in ogni lato del campo, dominando per 35′; la squadra di Menetti è un perfetto mix di gente esperta e piena di punti nelle mani (White) e talenti emergenti (Silins, Cervi) e sa attaccare la partita e poi gestire con sicurezza il risultato fino a un convulso finale dove un 14-0 rabbioso confezionato da Haynes e Janning fa sbarellare i reggiani che però hanno tutta l’inerzia e la voglia di portare a casa un risultato inaspettato e pesantissimo per l’economia della serie. Appuntamento ora giovedi per la decisiva gara2: Siena può soccombere o risorgere dopo un tonfo così rumoroso, Reggio Emilia per confermarsi e continuare a sognare

Il tabellino

Montepaschi Siena – Grissin Bon Reggio Emilia 82-85 (13-28; 40-50; 55-72)

Montepaschi Siena: Viggiano 5, Hunter 13, Cournooh, Haynes 22, Carter 6, Janning 11, Ress 4, Ortner 6, Nelson, Udom ne, Marini ne, Green 15. All. Crespi

Grissin Bon Reggio Emilia: White 22, Filloy 6, Gigli ne, Della Valle ne, Brunner, Antonutti 10, Bell 6, Frassineti ne, Kaukenas 3, Cervi 12, Silins 14, Cinciarini 12. All. Menetti

Il Play by Play

Buon colpo d’occhio al Palaestra per gara1 dei quarti di finale dei Playoff 2014 tra Montepaschi Siena e Grissin Bon Reggio Emilia. Tanti applausi e cori per l’ex amatissimo Kaukenas, la Brigata Biancoverde (cuore del tifo senese) espone in bella mostra il cartello con scritto “la fede non si ruba“, chiaro riferimento alle note vicende giudiziarie in cui è invischiata la Montepaschi Siena.

Primo Quarto:

3′: la partita inizia in sostanziale equilibrio, R. Emilia parte con entusiasmo ed energia muovendo molto bene la palla. Siena un po’ sorpresa (6-6)

6′: l’attacco della Grissin Bon carbura ed evidenzia coralità e organizzazione, White e Cervi sanno far male con la loro fisicità (14-9)

7′: time out chiamato da Crespi, 19-11 per R.Emilia. I ragazzi di Menetti giocano un gran basket fatto di corsa e ottime scelte al tiro (10-12 al tiro). In evidenza i giovani Cervi e Silins, ben orchestrati dal solito Cinciarini, Siena è in evidente difficoltà.

10′: la difesa della Montepaschi è troppa morbida e permette a R.Emilia di trovare spaziature perfette per colpire in transizione. White è una macchina (11 punti dopo 10′). Primo quarto sul 28-13 Grissin Bon.

 

Secondo Quarto

13′: R.Emilia tiene in pugno la gara con ordine e sicurezza. Crespi chiede ad Hunter di prendere più spazio e responsabilità al tiro, e ai suoi più tenuta difensiva, ma al tiro i biancorossi sono dei satanassi. Ottima finora la prova del giovane prospetto Silins (33-23 Grissin Bon)

16′: Siena prova la reazione con la ditta Ress-Haynes e riesce ad aumentare la pressione difensiva per evitare ulteriori emorragie nel punteggio. Importante bomba di Janning, Menetti decide di parlarci su (time out R.Emilia, 39-29 Grissin Bon)

17′: R.Emilia esce bene dal time out e continua a gestire alla grande la situazione: la difesa funziona e costringe Siena a sparacchiare. Dall’altra parte la giostra emiliana continua a girare e anche Antonutti si inscrive alla festa, contro time out di Crespi (46-34 Grissin Bon).

20′: nei minuti successivi la musica non cambia; Cervi è dominante sotto canestro, col solo Hunter a fare da contraltare. Il secondo quarto termina sul 50-40 R.Emilia, super prestazione finora degli emiliani che giocano col piglio della grande in casa dei campioni d’Italia. Medie immacolate al tiro per i ragazzi di Menetti e super organizzazione su ambo i lati del campo. Ottimo l’impatto dei giovani Cervi e Silins, White scatenato in attacco. Per Siena bene Haynes e Green, ma Crespi si aspetta ben altro nel secondo tempo

 

Terzo Quarto

22′: l’intensità difensiva senese aumenta e produce alcuni minuti di stasi: R.Emilia è un po’ imballata ma può dormire sonni tranquilli poichè Siena in attacco è altrettanto ferma quando c’è da segnare (50-40 R.Emilia).

24′: i biancorossi riprendono la loro marcia e colpiscono nuovamente con Cervi e Cinciarini, ribadendo la propria superiorità, si sbriciola il muro difensivo eretto per alcuni minuti dai biancoverdi di Crespi, tarantolato come al solito in panchina (55-43 R.Emilia)

26′: la tensione sale, e anche il malcontento del pubblico verso alcune chiamate arbitrali. Gli uomini di Menetti difendono sempre forte e non lasciano spazi alla manovra senese, lenta e prevedibile (Ortner rimpiazza un discontinuo Hunter sotto i ferri), colpendo con efficacia e cinismo col killer White. Crespi, notevolmente contrariato, chiama time out per parlarci sopra (62-49 Grissin Bon)

28′: l’attacco reggiano è avvolgente e organizzato: c’è gloria pure per Filloy e Antonutti, che sfruttano la mollezza della difesa senese su cambi e primi passi in 1vs1 (69-53 R.Emilia)

30′: Il terzo quarto si chiude con Reggio Emilia ancora saldamente padrona del campo. La reazione senese non è mancata ma si rivela troppo sfilacciata; i reggiani sono una macchina congegnata alla perfezione da coach Menetti (72-55 R.Emilia)

 

Quarto Quarto

33‘: Siena vuol dimostrare che i giochi non sono ancora chiusi e aggredisce il parquet a inizio quarto: Haynes-Janning confezionano 11 punti filati che spaventano non poco coach Menetti (74-64 R.Emilia)

34′: gli ospiti sono in bambola e continuano a subire l’irruenta reazione senese: Haynes è scatenato e con Hunter allunga il parziale sul 14-0; Siena è ora tornata in partita, R.Emilia trema e chiama time out, mentre il Palaestra diventa una bolgia da girone dantesco (74-69 R.Emilia)

35′: dopo i cazzotti subiti, la Grissin Bon si rialza e risponde di rabbia con Cinciarini e Bell: l’improvviso 6-0 costringe Crespi a chiamare il time out e infuoca il finale di partita (79-69 R.Emilia)

37′: pesante canestro di Silins dall’angolo: il giovane estone ha talento da vendere e mette un mattone sul vantaggio dei suoi (82-73 R.Emilia)

38: Siena non demorde e le prova tutte con E.Green che si fa vedere in entrata e dall’arco, ma White è letale dall’altro lato del campo e punisce ogni tentativo di rimonta dei toscani (84-78 Grissin Bon, time out Siena)

40′: Hunter e Janning alimentano le speranze senesi, ma Reggio difende coi denti sull’ultimo possesso e la difesa senese pasticcia nel fare fallo. Haynes sbaglia la preghiera da metà campo all’ultimo secondo e la Grissin Bon può conservare vantaggio e risultato. Finisce 85-82, inutile gli ultimi tentativi di rimonta senesi nell’ultimo quarto. Pesantissima e sorprendente vittoria esterna dei reggiani che fanno il colpo in gara1 dando una lezione di forza che si farà sentire nel prosieguo della serie A. Di nuovo in campo giovedì 22 qui al Palaestra.

 

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata