Le terribili matricole: Reggio Emilia vs Brindisi è Donell Taylor vs Jonathan Gibson

La decima di campionato vede di fronte le due terribili matricole: la Trenkwalder Reggio Emilia e l’Enel Basket Brindisi. Entrambe reduci da una sconfitta esterna, cercheranno un pronto riscatto puntando forte sui propri trascinatori Donell Taylor e Jonathan Gibson rispettivamente quarto e primo marcatore della Lega.

 

Reggio Emilia, pur rimanendo in partita per 40minuti, ha visto il suo filotto di vittorie fermarsi a quota 5 in casa della capolista imbattuta Varese. Brindisi invece viene dalla sconfitta esterna maturata in quel di Avellino dove ha ceduto di schianto nell’ultimo quarto, mettendo in allarme coach Piero Bucchi a causa di clamorose lacune difensive che hanno decretato un’inevitabile L.

Gli emiliani trovano in Donell Taylor il principale terminale offensivo che firma 18,2 punti ad allacciata di scarpe. Molto prolifica è anche l’asse play pivot Cinciarini – Brunner che nella speciale statistica delle coppie si piazzano al quarto posto. Brunner è anche il miglior rimbalzista del campionato e questo è il segnale più ecclatante di una solida difesa che è la terza migliore del campionato e la prima in assoluto se si considerano solo le gare casalinghe: 61 punti subiti per match è il record di Reggio Emilia al PalaBigi. La guardia serba Jeremic e il gaucho Demian Filloy chiudono lo starting five biancorosso che troverà sostegno dalla panca dal play statunitente James Dominic, dall’ala Antonutti, dal pivot Cervi già miglior giovane della lega2 dello scorso anno, dall’esperto Slanina che è alle prese con un infortunio e dal giovanissimo Silins classe 1993.

Brindisi invece partirà col solito quintetto: Reynolds-Gibson-Viggiano-Robinson e Simmons. Le due combo guard avranno l’arduo compito di scardinare la difesa dei padroni di casa. Jeff Viggiano invece dovrà contenere Donell Taylor e sarà aiutato dal capitano Klaudio Ndoja. Robinson e Simmons dovranno darsi parecchio da fare sotto le plance per migliorare la statistica di Brindisi nel fondamentale del rimbalzo che la vede all’ultimo posto. Fultz, Formenti, Zerini e Grant devono far valere la loro freschezza e garantire minuti di qualità a coach Piero Bucchi.

Per vincere, Reggio Emilia deve difendere forte e al PalaBigi raramente ha sbagliato meccanismi difensivi. Brunner deve farsi valere sotto canestro e Donell Taylor deve trascinare i compagni nella metà campo offensiva. Brindisi invece dovrà portare la partita su ritmi veloci cercando di non soffrire troppo a rimbalzo, trovando il canestro dalla lunga contro la zona di Reggio Emilia e cercando di servire bene i lunghi sotto canestro. Nè Donell Taylor nè Jonathan Gibson potranno vincere la partita in solitaria. Il supporto della squadra sarà il fattore decisivo.

Reggio Emilia cerca l’allungo. Brindisi l’aggancio. Palla a due alle 18:15 di Domenica 2 Dicembre e che vinca il più forte.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *