fbpx
Home Serie A #LbaPlayoff: La Virtus si prende gara 1 su Treviso
#LbaPlayoff: La Virtus si prende gara 1 su Treviso

#LbaPlayoff: La Virtus si prende gara 1 su Treviso

0

La Virtus Segafredo Bologna vince gara 1 dei quarti di finale. La De’Longhi Treviso, in partita fino al ventesimo, dura un quarto, prima di crollare grazie anche all’ottima prestazione offensiva dei bianconeri, guidati dai 17 pti di Julian Gamble ed ai 16 di Marco Belinelli. Agli ospiti non bastano i 17 pti di David Logan. Il finale è 91-72. Appuntamento a domani sera per la seconda gara della serie.

I padroni di casa provano subito a mettere in chiaro le cose, cercando di indirizzare la partita già nel primo quarto, concluso in effetti con il vantaggio in doppia cifra. Protagonista dell’avvio Awudu Abass che, dopo una perentoria stoppata su Akele, mette la tripla che sblocca il match. Non tarda ad arrivare la risposta ospite, affidata ad una delle proprie armi offensive, ovvero la precisione dall’arco di Michail Sokolwsky. Gamble riporta avanti i suoi, ma David Logan risponde e, con altri tre punti, manda per la prima volta avanti Treviso. L’equilibrio appare regnare sovrano fino agli ultimi minuti del periodo, quando sale in cattedra Milos Teodosic che prima manda a canestro Belinelli, Alibegovic ed Hunter, poi chiude il parziale di 12-2 con il gioco da tre che chiude il primo quarto.

In apertura di secondo quarto capitan Imbrò rimette in carreggiata i suoi con due triple consecutive che portano la De’Longhi solo due possessi sotto. La schiacciata di Gamble muove anche il tabellino dei secondi dieci minuti per la Vnere. Treviso continua però a restare aggrappata alla partita grazie a percentuali mortifere dalla lunga distanza. La Virtus, dal canto suo, non appare ancora in grado di ammazzare la partita, ma mantiene comunque un paio di possessi, fino al gioco da tre di Mekowulu che riporta a -3 la De’Longhi. I padroni di casa si aggrappano allora nuovamente alle proprie due stelle riallungando sul +9, prima che Sokolowski e, per due volte Russell, riportino gli ospiti ad un solo possesso di distacco. La schiacciata di Vince Hunter chiude il primo tempo sul 48-43.

La Virtus dà l’accelerata decisiva nel terzo quarto. Il primo canestro è in realtà ospite, con Mekowulu che appoggia al ferro il canestro del -3. Risponde però prontamente Abass, a riportare a +6 i suoi. L’elastico continua per i primi minuti dopo l’intervallo lungo, finchè i sette punti consecutivi della Segafredo non producono il massimo vantaggio dei felsinei (+13). Lockett prova a risvegliare i suoi, ma è un fuoco di paglia perché Pajola, prima da tre e poi con la penetrazione che vale il +16. Akele, Imbrò e Logan, interrotti dall’appoggio di Hunter, riescono comunque a riportare Treviso a -11 con l’ultimo quarto da giocare.

Gli ultimi 10 minuti certificano il successo emiliano. Il primo canestro è di Mekowulu, che riporta sotto la doppia cifra lo svantaggio dei suoi. Alibegovic risponde, ma David Logan, con la tripla del -8 che certifica come Treviso ci creda ancora, costringe Djordjevic al time out. A 5 minuti dalla sirena, le Vnere riescono finalmente a chiudere il match con l’accelerata decisiva, grazie a Gamble e Ricci, che chiudono il match sul +19.