Home Serie A LBA- Cantù: Ufficiale l’arrivo di Jazz Johnson a chiudere il mercato bianco-blù
LBA- Cantù: Ufficiale l’arrivo di Jazz Johnson

LBA- Cantù: Ufficiale l’arrivo di Jazz Johnson a chiudere il mercato bianco-blù

0

Acqua S.Bernardo Pallacanestro Cantù è lieta di annunciare l’ingaggio dell’atleta americano Jaaziel Dante Johnson, detto “Jazz”. Play/Guardia di 178 centimetri per 86 chili, Johnson, 23 anni, è alla sua prima esperienza in Europa e nel mondo dei professionisti. Nato il 26 settembre del 1996 a Portland, nell’Oregon, l’esterno è reduce da un eccellente biennio al college, in cui si è messo in mostra con la maglia dell’Università di Nevada.

LA SCHEDA
Johnson è una “combo guard” capace di giostrare sia nella posizione di playmaker, sia in quella di guardia. Tiratore affidabile da oltre l’arco, lo statunitense può essere un punto di riferimento nella metà campo offensiva, anche attaccando il canestro. Grazie a personalità, tempra e spirito combattivo che lo contraddistinguono, Johnson riesce sempre a essere un giocatore di impatto fisico nonostante la statura limitata.

LA CARRIERA
La carriera universitaria di Johnson è stata brillante, sempre in crescendo. Jazz trascorre i primi due anni al college nella sua città natale con i colori dei Portland Pilots, guadagnandosi il posto da titolare dopo una prima annata di rilievo. In soli 16’ di media di impiego, infatti, produce quasi 7 punti a partita, con il 38% da tre, risultando molto efficace quando chiamato in causa. L’annata seguente, 2016-’17, parte sempre in quintetto, producendo 15.8 punti di media con 2.3 assist e 2.8 rimbalzi.
A crescere è anche la sua percentuale da oltre l’arco – che sfiora il 42% – e il suo impiego, che passa a una media di 35’ a partita, più del doppio rispetto all’anno da rookie. Nel 2018 il trasferimento a Reno, in Nevada, dove con la maglia dei Wolf Pack mette a referto 11 punti ad incontro, con oltre il 45% da tre. L’anno dopo, l’ultimo al college, fa ancora meglio, conquistando meritatamente un posto fisso nello starting five. Chiude il 2019-’20 con 16 punti di media, 2 assist, 3.3 rimbalzi e il 42% da tre, in 34’ a partita. La sua carriera collegiale termina con un ottimo 42% da oltre l’arco, figlio di 256 triple a bersaglio su 609 tentate.

«Per completare la nostra squadra – commenta Cesare Pancotto, capo allenatore di Pallacanestro Cantù – stavamo cercando un giocatore di rottura che potesse cambiare il ritmo delle gare partendo dalla panchina e Johnson rispecchia perfettamente questo profilo. Jazz è una combo guard che può portare palla o giocare in appoggio al playmaker, garantendoci un importante contributo in termini di energia, agonismo e imprevedibilità. Ho parlato con lui prima della firma e ha subito dimostrato di voler interpretare con entusiasmo il ruolo che gli abbiamo proposto. Questo è stato l’aspetto e decisivo nella scelta compiuta».

Ufficio Stampa Pallacanestro Cantù