Home Serie A La Segafredo Bologna domina al PalaEur e riscatta la sconfitta di Eurocup

La Segafredo Bologna domina al PalaEur e riscatta la sconfitta di Eurocup

0


In un PalaEur vestito a festa (quasi 8000 spettatori, record stagionale) la Virtus Segafredo Bologna apre con un successo il proprio girone di ritorno, battendo nettamente i padroni di casa della Virtus Roma per 97-68 e riscattandosi dopo la batosta subita mercoledì in EuroCup.

La partita viene praticamente già decisa nel primo tempo. La partenza arride ai padroni di casa, che approfittano forse del maggior riposo goduto ed infilano subito un parziale di 9-0. Djordjevic chiama subito il time out ed inserisce Teodosic, ma dopo il libero realizzato da Gianpaolo Ricci, Dyson porta i suoi sul +10. Da qui in poi però è solo Bologna che, con le triple proprio di Ricci e Teodosic avvia un parziale di 0-19. Kyzlink dall’arco rallenta la fuga avversaria, mentre i successivi 2 liberi di Pajola  manda le Vnere al primo riposo sul +8.

Il secondo periodo inizia sulla stessa falsariga del primo, con Bologna che difende alla perfezione e si prende i tiri giusti in fase offensiva, soprattutto grazie ad un Kyle Weems on fire, che porta a +15 i suoi con 8 pti consecutivi. Sul +22 l’Eur comincia a spazientirsi, ma Jefferson ed Alibegovic riescono a riportare i padroni di casa a “sole” 14 lunghezze; una nuova tripla di Baldi Rossi ed i canestri di Ricci e Delia però chiudono il primo tempo su un piuttosto rassicurante +21 Virtus.

Il secondo tempo è di fatto di pura gestione da parte della capolista: nel terzo quarto gli emiliani gestiscono bene portandosi addirittura a +30, mentre per Roma l’unica nota positiva è l’esordio in maglia giallorossa di James White (alla fine risulterà il miglior realizzatore dei suoi) , che impatta benissimo la partita riportando i padroni di casa a 18 lunghezze di distacco grazie ai propri 9 pti in 10 minuti, complice anche un lieve rilassamento di Bologna che, sul +32 subisce un parziale di 14-0, arrivando comunque all’ultimo periodo con un vantaggio di 21 pti.

Gli ultimi 10 minuti sono puro showtime, con le Vnere che si divertono e allungano fino al 68-97 finale.