La legge dell’ex si abbatte su Brindisi. Ivanov trascina Caserta alla terza vittoria stagionale consecutiva

Dejan Ivanov Brindisi

Una delle più clamorose sorprese del 17^esimo turno di Lega A, giunge dal PalaPentassuglia di Brindisi, dove i padroni di casa cedono alla Juve Caserta con il punteggio di 60-72. Terza vittoria stagionale consecutiva per i ragazzi bianconeri rinfrancati dalla cura di coach Vincenzo Esposito che comincia a dare i primi riguardevoli frutti. L’ex Dejan Ivanov è il protagonista indiscusso di serata con 25 punti e 8 rimbalzi a referto, padrone in lungo e in largo dell’area pitturata.

 

Pesante stop casalingo per l’Enel, che cade per la quinta volta su sette incontri disputati nel nuovo anno solare, cominciato decisamente con il piede sbagliato. Troppo opaca la prestazione dei biancoazzurri, macchinosi in attacco e incartati dalle ottime disposizione difensive ordinate da coach Esposito. Difese a zona molto alternate, grande chiusura dell’area pitturata e scommessa vincente nello sfidare dal tiro della lunga distanza gli esterni brindisini. Con queste carte Caserta espugna Brindisi rilanciando le proprie ambizioni di salvezza, seppur la vittoria di Pesaro a Varese lascia invariate le posizioni sul fondo classifica. Una percentuale del 17% con 4/24 al tiro da 3 condanna in primis la squadra di coach Bucchi, imprecisa con i suoi uomini migliori Denmon e Harper. Periodo nero per la truppa brindisina sul fronte della condizione fisica, dato che Pullen è rimasto in campo per soli 16 minuti a causa di un forte stato influenzale che lo debilitato in settimana costringendolo a limitarsi nel minutaggio. La sofferenza per un leggero stiramento all’inguine per Turner (6 pt) e un Bulleri (4 minuti in campo) a mezzo servizio, hanno così pian piano decimato le forze di squadra che ha chiuso l’ultimo quarto di gioco con un parziale negativo di 11-26. Caserta così può festeggiare per il gran periodo di forma che sta attraversando, mentre d’altro canto Brindisi comincia a porsi alcune domande per il precario score delle ultime partite disputate.

BASKETITALY.IT MVP: La palma di migliore in campo spetta senza ombra di dubbio all’ex di turno, il centro bulgaro Dejan Ivanov autore di 25 punti e 8 rimbalzi in 28 minuti di gioco. Un altro giocatore rispetto a quello visto a inizio di stagione nelle fila brindisine, con una gran voglia di rivalsa e una condizione fisica finalmente accettabile. Il 30 di valutazione finale centra appieno tutto il suo decisivo apporto per la fondamentale vittoria esterna dei suoi in quel di Brindisi.

IL TABELLINO:

ENEL: Pullen 2, Harper 13, James 11, Bulleri 2, Cournooh, Denmon 11, Zerini 2, Turner 6, Mays 7, Eric 4.

PASTA REGGIA: Mordente 5, Domercant 10, Antonutti 8, Capin, Vitali 7, Tommasini 2, Moore 4, Tessitori, Scott 11, Ivanov 25.

TIRI DA 2 PUNTI – ENEL: 19/31 (61%); PASTA REGGIA: 18/41 (44%).

TIRI DA 3 PUNTI – ENEL: 4/24 (17%); PASTA REGGIA: 10/25 (40%).

RIMBALZI – ENEL: 36 (6 OFF); PASTA REGGIA: 35 (8 OFF).

PALLE PERSE – ENEL: 15; PASTA REGGIA: 11.

ASSIST – ENEL: 10; PASTA REGGIA: 11.

PUNTI IN AREA – ENEL: 28; PASTA REGGIA: 34.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *