Home Serie A La Legabasket propone alla FIP più stranieri ma con una forte luxury tax dal sesto in poi

La Legabasket propone alla FIP più stranieri ma con una forte luxury tax dal sesto in poi

0

La Lega Basket ha sottoposto alla FIP in un incontro congiunto LNP – presenti i tre presidenti oltre al vicepresidente Laguardia, il segretario generale Bertea, il consigliere federale Ario Costa – un progetto sull’eleggibilità che prevede una luxury tax a salire in funzione del numero di stranieri tesserati a quanto riportato dalla newsletter Spicchi d’Arancia.

La base di partenza sarà l’attuale formula del 5+5 per tutte le società di serie A, i tesseramenti di giocatori non formati oltre la quota minima di 5 prevederebbero una luxury tax a crescere – 100mila per il sesto, 120mila per il settimo e 150mila per l’ottavo – per ogni straniero in più schierato a referto; in pratica si potrebbe arrivare a schierare un numero di stranieri superiore agli attuali 7 pagando una luxury tax crescente.

I proventi servirebbero per incrementare l’importo del premio italiani (nel 2016-17 distribuiti 850mila euro) e a finanziare un progetto per i settori giovanili condiviso anche da LNP.
Lo studio sarà esaminato dal prossimo Consiglio Federale.