Home Serie A La Juvecaserta in piena emergenza cerca la missione impossibile a Capo D’Orlando

La Juvecaserta in piena emergenza cerca la missione impossibile a Capo D’Orlando

0

Laurence BowersDopo la sosta per le Final Eight, ritorna il campionato di lega A, e l’incontro che si svolgerà
domenica sera alle 18.15 al PalaFantozzi è uno scontro tra la formazione siciliana che cerca
punti come il pane per la corsa salvezza e la squadra di coach Dell’Agnello che proverà a
trovare una difficilissima vittoria che può però portare la Pasta Reggia forse definitivamente
fuori da ogni tipo di pericolo bassa classifica.

QUI CAPO D’ORLANDO: Coach (nato e cresciuto proprio a Caserta)

Gennaro Di Carlo, forte della vittoria in quel di Varese sà che contro la Pasta Reggia è una partita fondamentale per l’Orlandina ed una vittoria darebbe un lancio fortissimo ai suoi sia in termini mentali ma soprattutto dal punto di vista della classifica. Nonostante la Juvecaserta che scenderà sul parquet del PalaFantozzi è in piena emergenza per Di Carlo sarà comunque una partita complicata:”Le insidie domenica sono tantissime. Bisogna approcciare la partita con attenzione e aggressività mentale e pensare che dobbiamo vincere e andare a
16 punti in classifica. Qualunque sarà la loro condizione a me non interessa e non deve interessare a nessuno dei ragazzi. Dobbiamo scendere in campo con la nostra forza e continuità e portare a casa i due punti. Caserta ha un rendimento equilibrato con cinque vittorie in casa e quattro fuori, quasi similare quindi. Questo ci deve far mettere grande attenzioneperché magari non sono tante le squadre con questo andamento, una formazione quindi che gioca il suo basket sempre, tutte le domeniche. Una squadra da prendere con grande rispetto e che ha vinto, per esempio, a Torino ed Avellino pur subendo in avvio, nel segno che non molla mai.”

QUI CASERTA: La sfortuna ha deciso di continuare la stagione a fianco della Juvecaserta, infatti oltre l’infortunio che ha sancito la fine della stagione per l’ex Nika Metreveli, anche per Viktor Gaddefors sembra si possa parlare di stagione finita. Indubbiamente anche in virtù di un roster cortissimo la sfida di domenica sera al PalaFantozzi è di quelle praticamente impossibili. Per coach Dell’Agnello rotazioni ridotte al minimo ed una Capo D’Orlando assatanata di punti salvezza sono delle insidie davvero difficilissime da superare. “Trovo davvero difficile – osserva l’allenatore bianconero – fare un’analisi tecnica della nostra partita a Capo d’Orlando; una partita molto importante per il nostro futuro da affrontare, per l’ennesima volta, in totale emergenza di roster, visto che la sfortuna non sembra avere
nessuna intenzione di lasciarci in pace, togliendoci in sequenza, dopo Metreveli, anche Gaddefors. Andremo a Capo d’Orlando – continua Dell’Agnellocon un roster
molto corto che lascia poco spazio all’immaginazione, ma nella costernazione del momento, dopo l’ennesima defezione, nessuno si illuda che andiamo là battuti in partenza. Ci inventeremo qualcosa – conclude il tecnico – e con la disponibilità e l’orgoglio che appartengono a questa squadra, proveremo a vincere indipendentemente da tutto,
con l’idea fissa e chiara in testa di poterlo davvero fare”

Arbitreranno il match i signori: Paolo Taurino di Vignola (MO), Gabriele Bettini di Bologna e Guido Federico Di Francesco di Teramo