fbpx

La Germani Basket Brescia si divora Pistoia. È 86-74 nell’anticipo di mezzogiorno

Vittoria mai in discussione per la Germani Basket Brescia contro l’OriOra Pistoia. Una vittoria schiacciante e determinante nelle economie della classifica e sotto l’aspetto psicologico in ottica EuroCup.

La Leonessa inizia fortissima e nel primo quarto tocca anche il +14 andando sul 25-11. I meriti sono di tutti gli interpreti, fase offensiva e fase difensiva condotta ai limiti della perfezione con l’asse Vitali – Cain che nella metà campo d’attacco creano il solco nel primo tempo.

Pistoia riesce comunque a tornare a -4 a inizio secondo periodo, grazie a una bomba di Salumu e alle prodezze di Pettaway. L’americano chiuderà il match con due Buzzer beater, Salumu da migliore in campo dei suoi. Pistoia crea un parziale di 12-0 che fa tornare brutti fantasmi davanti ai 4000 del PalaLeonessa A2A, in difesa però, l’assenza del centro australiano Brandt si fa sentire eccome. Si va alla pausa lunga sul 48 a 39.

Nella ripresa l’OriOra continua a convincere e con la sua compattezza trova addirittura il -5 grazie a un canestro di Dodwell. La Leonessa non si disunisce e convinta nei propri mezzi, con una grande concentrazione, riesce a dilagare trascinata da Vitali e Lansdowne. 62-53 per i padroni di casa dopo la mezz’ora.

Nell’ultimo periodo Brescia apre con un break di 5-0 e torna sul +14 grazie alla tripla di Abass e al Lay-up di Laquintana. I toscani si affidano alle soluzioni di Salumu, in grandissimo spolvero, e tornano a -8 con un gran break di risposta: 8-2. Le sensazioni viste con Venezia sono più che confermate per coach Carrea.

Brescia è gelida nel mantenere la testa e la calma. Vitali e Lansdowne si mostrano decisivi, il primo detta i tempi mentre il secondo esegue una bomba che fa malissimo a Pistoia. 74-63 e biancorossi all’angolo. Negli ultimi 3 di gioco i ragazzi di Carrea cedono psicologicamente facendo dilagare la Germani.

Per gli uomini di Esposito la testa ora va all’EuroCup, prima Darussafaka poi Nanterre per cercare la vittoria che vorrebbe dire Top-16. La vittoria odierna mette quasi al sicuro la qualificazione alle final eight di Coppa Italia. Per Pistoia le buone sensazioni sono confermate, ma la strada per la salvezza resta lunga e ripida.