Home Serie A L’Olimpia si affida al duo Simon-Batista e vince, i 32 di Daye non bastano alla VL. Milano-Pesaro in countdown

L’Olimpia si affida al duo Simon-Batista e vince, i 32 di Daye non bastano alla VL. Milano-Pesaro in countdown

0

austin daye, pesaro

L’Olimpia Milano dopo due turni in cui non trovava la vittoria, davanti al proprio pubblico è riuscita ritrovare il sorriso

grazie al duo Simon-Batista che segna 42 punti (22 e 20 rispettivamente). La VL Pesaro è riuscita a rimanere davanti per buona parte dell’incontro grazie al top scorer della Serie A, Austin Daye, che ha prodotto una mostruosa prestazione da 32 punti (12/17), 6 rimbalzi, 6 falli subiti e 1 assist. Il figlio di Darren da solo non è bastato però a evitare la diciassettesima sconfitta stagionale. Rivediamo, ora, i numeri del match…in countdown.

10: Come 10-0, il parziale con cui Milano ha aperto la gara. 6 di questi 10 punti sono arrivati da Simon grazie a due triple.

9: I canestri segnati da Esteban Batista. Il centro bianco rosso ha tirato con il 69% e conquistato 11 rimbalzi dimostrandosi un dominatore sotto canestro

8: Le triple tentate da Oliver Lafayette. La guardia milanese è andato a segno solo una volta dalla lunga distanza.

7: come il 75% da due di Sheperd che ha realizzato 6 canestri su 8 tentativi chiudendo il match a 13 punti.

6: Il vantaggio conquistato da Pesaro nel corso del secondo quarto e mantenuto fino alla seconda metà del terzo quarto quando gli adriatici erano in controllo della partita.

5: Gli assist di Mantas Kalnietis nel solo primo quarto. Il lituano ha chiuso il match con 9 assist e 5 punti.

4: I rimbalzi offensivi di Sanders. Insieme a Batista è stato il miglior rimbalzista offensivo della sua squadra. La prestazione sotto canestro non è sfuggita a coach Repesa che in sala stampa ha dichiarato di aver apprezzato il suo impegno.

3: I giocatori di Pesaro andati a referto nel primo quarto. Dei 17 punti realizzati dalla Consultinvest nel primo quarto 10 sono arrivati solo da Austin Daye che sul parquet del forum di Assago si è preso la squadra sulle spalle realizzando 32 punti con il 71% dal campo.

2: I punti che separano Pesaro dalla Virtus Bologna, ultima in classifica. La squadra di Paolini non è ancora sicura di aver conquistato la zona salvezza considerato che mancano ancora due partite alla fine della regular season.

1: La posizione di Milano nella classifica della Serie A. L’Olimpia è in vetta in solitaria dopo la sconfitta di Reggio Emilia contro la Dinamo Sassari.

0: I punti segnati da Gazzotti. L’ala pesarese non si è presa nessun tiro in oltre 11 minuti di gioco commettendo solo 3 falli e 2 palle perse.