L’Olimpia ospita la Sutor Montegranaro al PalaDesio per tornare a vincere in campionato!

olimpia, milano

L’Olimpia torna al PalaDesio per una settimana e affronterà nella insolita “casa” la Sutor Montegranaro di Coach Recalcati. Entrambe arrivano da una sconfitta, Milano con Roma (con un quarto quarto suicida) e contro l’invincibile Real Madrid davanti ai dodicimila del Forum, mentre Montegranaro arriva dalla brutta sconfitta contro Caserta. Per la squadra di Recalcati è solo la prima di un trittico di partite terribili che proseguirà con Sassari e la capolista Brindisi, mentre Milano deve assolutamente riprendere a vincere per rimanere in corsa per le Final 8 di Coppa Italia.
Situazione fisica non perfetta per Montegranaro, quasi sicuramente Mazzola non giocherà a causa di una distorsione alla caviglia subita Giovedi, mentre Skeen è a mezzo servizio per gli ormai cronici problemi al ginocchio. Recalcati farà quindi affidamento sul quintetto base, che vede i giocatori tutti in doppia cifra di media, con Mayo e Cinciarini pericolosi dal perimetro, Sakic e Skeen a cercare di farsi sentire sotto canestro e Collins ad agire da ala. I tifosi però restano molto insoddisfatti dalle prestazioni della squadra, soprattutto in fase difensiva che, troppo spesso, appare molle e svogliata e contro Milano non ce lo si può permettere in nessun modo.
Milano si presenta con i soliti numerosi problemi fisici; Samuels ne avrà ancora per molto a causa della frattura della mano destra, Cerella resta in dubbio a causa di una distorsione alla caviglia, mentre potrebbe fare il suo esordio nei 12 Kangur, anche se sicuramente non sarà della partita. Angelo Gigli è tornato in gruppo e ha debuttato contro Roma ma la condizione fisica è ben lontana dall’essere accettabile anche se è probabile troverà qualche minuto di gioco, anche per ritrovare confidenza. Occhi puntati sulla coppia in regia Jerrels-Haynes che troppo stanno deludendo, e i tifosi cominciano a invocare l’arrivo di un Play “vero”, che però Banchi ha detto di non volere. Grandi attenzioni anche per Alessandro Gentile che non ha iniziato bene questa stagione perdendo troppo spesso la calma rimediando dei Tecnici ampiamente evitabili. Sotto canestro l’unico centro di ruolo è Lawal, che dovrà approfittare della non forte difesa di Montegranaro e far valere le sue qualità fisiche; mentre la principale opzione offensiva resta sempre Keith Langford con i suoi 19 punti di media. Sicuramente Banchi utilizzerà Melli e Wallace da centri atipici dove, in particolare il primo, riescono a esprimere buoni doti difensive e in attacco possono aprire l’area con il loro tiro da fuori.
E potrebbe essere proprio la difesa la chiave della partita: Montegranaro deve assolutamente alzare il ritmo difensivo se vuole contenere gli esterni milanesi, mentre l’Olimpia difendendo forte può rendere sterile l’attacco degli ospiti che, tolto il quintetto, non hanno grandi opzioni offensive, potendo quindi correre in contropiede con il maggior talento offensivo.
Palla a 2 alle 18.15 al PalaDesio e diretta locale per gli ospiti su Fermo TV

5 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *