L’Olimpia Milano fa e disfa e poi si conquista la vetta in solitaria!

oliver lafayette, milanoNel recupero di giornata l’Olimpia Milano conquista la vittoria contro Caserta vincendo 91-86 e si accomoda in solitaria sul gradino più alto della classifica.

Un match non al 100% per la squadra che prima sorpassa e scappa e poi è capace in un ameno del terzo quarto di farsi riagganciare e anche superare, sebbene di soli due punti e solo per un breve istante. Ma gli ultimi sei minuti del match sono stati da lotta ad armi pari.

Repesa, senza Kalnietis e Jenkins si affida alla rotazione di Barac che fa il suo ma sotto canestro rivela qualche attimo di disattenzione. In quintetto finalmente il capitano, anche se non devastante da subito, ma si scalda e alla fine ne mette a referto ben 17; non solo, si rivela importante in avvio di quarto quarto con un 4-0 in penetrazione.

Milano prova subito a imporre il suo dominio e dopo l’iniziale equilibrio comincia a mettere i suoi mattoncini; nell’intervallo è sopra di 10 punti, poi scappa a +17, ma il recupero di Caserta arriva presto e il Cinciarini targato Juve con il gioco da tre punti aggancia e poi mette anche il naso avanti; sotto canestro la lotta McLean Hunt è ben visibile, Milano perde qualche palla di troppo, sbava un po’ in attacco, ma nei minuti finali ha la lucidità per decidere di vincere con la voglia di tutti, Simon e Sanders in prima linea. Ora la vetta è biancorossa.

 

Olimpia Milano – Juve Caserta: 91-86 (28-20; 51-41;68-63)

Olimpia Milano: McLean 6, Lafayette 14, Gentile 17, Cerella, Macvan 10, Magro ne, Vecerina ne, Cinciarini 8, Sanderd 14, Barac 2, Simon 12, Batista 8. All. Repesa.

Juve Caserta: Downs 8, Siva 16, Hunt 14, Cinciarini 16, Gennarelli ne, Ventrone ne, Jones 11, Ghiacci, Giuri 11, Ingrosso ne, Slokar 10. All. Dell’Agnello.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *