Josh Mayo punisce Venezia, vince la Sutor

Josh Mayo Montegranaro vs Folarin Campbell Brindisi

Dopo cinque sconfitte consecutive, un’orgogliosa Sutor Montegranaro ritorna al successo superando in un finale palpitante l’Umana Reyer Venezia73-72, la vittoria numero 500 per coach Charlie Recalcati in Serie A. Una partita condotta dai lagunari per tre quarti, ma nel finale i padroni di casa hanno avuto la meglio grazie all’importante apporto di Josh Mayo, uomo mercato durante le ultime due settimane molto richiesto da Venezia, che oltre a essere stato il miglior marcatore della serata con 23 punti ha messo a segno a 58″ dal termine la bomba che ha deciso di fatto il match. Oltre al play-guardia, sono stati importanti per la vittoria della compagine marchigiana Daniele Cinciarini e Jamie Skeen, autori entrambi di 13 punti. Per Venezia tante recriminazioni su una sconfitta che si poteva evitare, come le 20 palle perse che hanno confermato la sensazione di una squadra rimaneggiata e calata vistosamente negli ultimi 10 minuti. Non è bastata la doppia-doppia da 22+12 del solito Andre Smith e i 12+8 di Hrvoje Peric. Domenica prossima Venezia ospiterà al PalaTaliercio la Cimberio Varese mentre la Sutor sarà impegnata nel posticipo serale del PalaBigi contro la Grissin Bon Reggio Emilia.

 

Cronaca in breve:

 

Prima dell’avvio la Sutor ha omaggiato l’ex capitano Oscar Chiaramello mentre la curva in collaborazione con tutto il PalaSavelli ha esibito la coreografia “Sogno Senza Fine”. Una ventina i supporters oro-granata presenti con striscioni rovesciati.

 

Montegranaro in quintetto con Cinciarini, Mayo, Mitrovic, Sakic e Skeen. Venezia risponde con Vitali, Taylor, Linhart, Smith e Magro. 

 

La Sutor parte forte, 6-2 con Mitrovic ma Magro e Smith ribaltano subito la situazione (6-7 dopo 4′). La Reyer gioca bene di squadra (Vitali già 3 assist) e prova un primo allungo sull’8-14 dopo 7′, coach Recalcati chiama time-out. La pausa fa effetto e la Sutor torna sotto con Mayo, 12-16 al 7′, time-out stavolta chiamato da Markovski. Campani impatta con i liberi sul 19 pari, ma nell’ultima azione del primo quarto Taylor firma il canestro del 19-21.

 

Smith e Taylor provano a dare un nuovo strappo al match (21-29 al 12′), ma Mazzola e Lauwers dai 6.75m riavvicinano i giallo-blu (27-31 al 14′). Magro esce di fatto dal match con 4 falli a carico, ma Venezia con Smith particolarmente ispirato continua a viaggiare a vele spiegate (29-38 al 17′), time-out Recalcati. Montegranaro non demorde, Skeen e Cinciarini riducono il gap sul -5 prima della tripla di fine quarto del giovane Akele. 36-44 per gli oro-granata dopo 20′.

 

Rientrano in campo le squadre e Smith da il +10, massimo vantaggio per i viaggianti. La Sutor però non molla: dopo uno splendido alley-oop Vitali per Peric, Mayo riporta sotto i padroni di casa (47-51 al 25′). Ancora Andre Smith, molto fischiato dal pubblico di casa, cerca di spingere i suoi e fa valer tutto il suo talento dando un nuovo +9 per i lagunari (47-56 al 27′), ma Montegranaro grazie a continui viaggi in lunetta non ne vuole sapere di lasciar andar via Venezia chiudendo il terzo parziale sul 56-58 in favore dei lagunari.

 

L’ultimo periodo è una lotta punto a punto: Cinciarini in penetrazione acciuffa il pareggio al 32′ a quota 62 (canestro + libero non realizzato) e Mayo due munutu dopo con l’arcobaleno da il nuovo vantaggio alla Sutor, 64-62 al 34′. Vitali e Peric riportano la testa avanti per Venezia, ma Mayo dai 6,75m da il nuovo vantaggio (67-66 al 37′). La gara è emozionante dove ogni errore può risultare decisivo. Dopo il nuovo pareggio di Cinciarini, Linhart dall’angolo segna la tripla del 69-72 a poco più di 1′ dalla fine. Montegranaro non ci sta: prima Cinciarini dalla lunetta realizza ½ , poi Mayo da il vantaggio segnando il canestro che risulterà decisivo con una tripla siderale, il canestro del 73-72 a 58” dalla termine della sfida. Dopo il time-out di Markovski, Venezia sbaglia con Smith e Vitali, palla a Montegranaro che a sua volta non la chiude con Mitrovic. Ultimo attacco veneziano per la vittoria, ma prima Linhart e poi Vitali la mandano sul ferro. Montegranaro può esultare sulle note di “Il cielo è sempre più blu”. Finisce 73-72.

 

Sutor Montegranaro – Umana Reyer Venezia 73-72 (19-21; 36-44; 56-58)

 

Montegranaro: Cinciarini 13, Sakic 7, Mayo 23, Tessitore , Rossi n.e., Lauwers 3, Campani 2, Mazzola 5, Mitrovic 7, Skeen 13.

 

Venezia: Peric 12, Giachetti 3, Rosselli , Linhart 7, Vitali 9, Taylor 8, Smith 22,  Akele 7, Guisse n.e., Magro 4.

 

Mvp: Josh Mayo

 

Arbitri: Begnis, Aronne e Baldini.

 

BasketItaly.it ©, Riproduzione riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *