Home Serie A Il ministro Speranza dice no ad Acquaroli. L’ipotesi Rimini per la VL Pesaro è sempre più concreta
Il ministro Speranza dice no ad Acquaroli. L’ipotesi Rimini per la VL Pesaro è sempre più concreta

Il ministro Speranza dice no ad Acquaroli. L’ipotesi Rimini per la VL Pesaro è sempre più concreta

0

Sempre più concreta l’ipotesi Rimini per la Carpegna Prosciutto VL Pesaro.

Come riportato da Il Resto del Carlino edizione Pesaro, ieri mattina, durante la conferenza Stato-Regioni, il nuovo governatore della Regione Marche Francesco Acquaroli ha richiesto l’ingresso utilizzando la percentuale del 15% nella Vitrifrigo Arena, portando l’esempio dell’Emilia Romagna, regione confinante.

Ma il Ministro della Salute Roberto Speranza non ha voluto ascoltare ragioni, rifacendosi all’ordinanza non firmata dall’ex governatore Luca Ceriscioli a suo tempo, che adesso grava su tutto lo sport marchigiano indoor, non soltanto sulla Vuelle. Lo scrive sempre Il Resto del Carlino.

“Acquaroli ha ricevuto in Regione me e Ario mercoledì, – conferma il presidente del Consorzio VL Pesaro, Luciano Amadorie riconosciamo che ce l’ha messa tutta per provare ad eliminare questa disparità. Lasciamo stare che adesso la Lombardia ha deciso di limitare a 200 le presenze negli impianti, è una loro scelta, ma avrebbero comunque la possibilità di far entrare il 15% dei tifosi. Noi invece no, siamo gli unici in tutta Italia, oltre al Lazio”.

A questo punto la Carpegna Prosciutto VL Pesaro sarà costretta a seguire la sua intenzione di trasferimento a Rimini per giocare le partite casalinghe all’RDS Stadium.
Ci sono però alcuni problemi da risolvere: ad esempio, su richiesta della Fip, bisognerà installare la fibra ottica, come avviene negli altri palasport della LBA, nonchè i led luminosi e rifare tutti gli adesivi sul campo per tutelare gli sponsor.