Home Serie A Il Derby di Bologna in Supercoppa si giocherà a porte aperte. Baraldi: “Soddisfatti dell’ordinanza regionale”

Il Derby di Bologna in Supercoppa si giocherà a porte aperte. Baraldi: “Soddisfatti dell’ordinanza regionale”

0

In Emilia Romagna sarà possibile assistere agli eventi sportivi. Il pubblico è nuovamente ammesso nell’ordine di 200 persone negli eventi al chiuso e 1.000 negli eventi all’aperto.

L’ordinanza regionale offre una deroga ai 1.000 spettatori all’aperto ed ai 200 al chiuso “in caso di eventi di interesse nazionale e internazionali che si svolgano in impianti di consistenti dimensioni”.

Il derby di Supercoppa a Bologna verrà quindi disputato col pubblico.

Luca Baraldi, Amministratore Delegato della Virtus Segafredo Bologna, è stato sentito da Il Corriere di Bologna e da Il Resto del Carlino di Bologna a riguardo.

“Siamo molto soddisfatti dell’ordinanza emanata dal nostro governatore, lo ringraziamo perché ha grande sensibilità verso le attività produttive ma anche verso quelle sportive che impattano a livello sociale. Nel rispetto delle norme sanitarie, questa è un’apertura importante nell’ottica di poter accogliere il pubblico. In quale numero lo vedremo con i tecnici. Anche noi abbiamo a cuore la sicurezza delle persone, poi una volta che saranno chiari i protocolli li applicheremo in accordo con le autorità sanitarie. Vedremo come dovremo applicare il distanziamento o l’obbligo di indossare la mascherina, ma almeno ora abbiamo un segnale che anche per gli impianti sportivi c’è la volontà di arrivare ad una riapertura completa che passa inevitabilmente da una riapertura parziale. Per ora 200, ma penso che questi numeri si possano interpretare poi in modo diverso con la deroga.”

“Credo che questa decisione sia prodromica a valutare di avere il pubblico alla prima partita di campionato il 29 settembre, che è il nostro obiettivo. È una vittoria dello sport, ma più che altro di una politica lungimirante. Al di là delle valutazioni di schieramento, Bonaccini si è dimostrato un uomo sensibile e pratico, rispetto ad altri politici faziosi e poco consistenti. Si sta dimostrando il governatore che tutti vorrebbero avere. Le tre partite del gironcino di Supercoppa le giocheremo però al PalaDozza perché l’impianto in Fiera non è ancora pronto, mentre lo sarà per la final four a metà settembre. Per il resto il provvedimento è stato firmato venerdì scorso per cui è ancora presto per capire quali potranno essere gli sviluppi di questa decisione. E’, però, molto importante partire per dare un segnale, poi restiamo in attesa delle indicazioni essendo questo un punto di inizio.”