Home Serie A Hazell, dalla morte sfiorata al sogno playoff con la Virtus Bologna. Che dopo Ray vuole confermare anche Gaddy e White

Hazell, dalla morte sfiorata al sogno playoff con la Virtus Bologna. Che dopo Ray vuole confermare anche Gaddy e White

0

La Granarolo Bologna è sicuramente una delle squadre del momento grazie alle 5 vittorie su 6 che la stanno lanciando a tutta velocità verso i playoff. Il convincente successo interno per 90-67 contro Pistoia vale infatti il momentaneo ottavo posto in graduatoria che permetterebbe l’accesso alla post-season, e la possibilità quindi di sognare in grande e provare a sorprendere.

 

 

Protagonista dell’ottimo momento delle Vunere è Jeremy Hazell, che con i suoi 14,5 punti di media conditi dal 38% di media dall’arco (22 quelli realizzati contro Pistoia) sta trascinando i suoi compagni verso un obbiettivo ambizioso e forse inaspettato. Intervistato dalla “Gazzetta dello Sport“, il classe 1986 nativo di New York ha raccontato la sua difficile storia extrasportiva, che vide Hazell rischiare il ritiro e quasi la morte in seguito al grave ferimento avvenuto 4 anni fa durante un tentativo di rapina, dove un proiettile lo centrò sotto l’ascella, sfiorando gli organi vitali. La guardia ala della Virtus ha poi spiegato i segreti del buon momento dei bolognesi: “Stiamo giocando un’ottima pallacanestro, i giovani seguono i veterani, c’è una grande chimica e in casa possiamo battere chiunque grazie all’energia che ci danno i tifosi. Per arrivare ai playoff servono un paio di successi in trasferta. Ringrazio coach Valli e i miei compagni per la fiducia, da un po’ parto titolare e questo è importante perchè mi sento subito nel ritmo partita. Qui è il miglior posto dove ho giocato, con un’atmosfera mai vissuta altrove“.

 

Ma le manovre della Virtus non si limitano al campo. Si lavora già per la prossima stagione per potenziare e dare fiducia a un gruppo che sta facendo bene. Dopo aver avviato le trattative per il rinnovo di Allan Ray, la dirigenza delle vunere intende confermare anche Abdul Gaddy, e anche Okaro White ha dato la sua disponibilità per restare un altro anno.

 

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata