fbpx

Giancarlo Sacco: “I 13 minuti di Barford? Non tollero chi non mette energia in campo.”

Giancarlo Sacco, coach della Carpegna Prosciutto VL Pesaro, analizza per Il Resto Del Carlino di Pesaro, la sconfitta casalinga pesante (-25) contro il Banco di Sardegna Dinamo Sassari.

“La Dinamo ci ha messo energia e aggressività, cosa che avevo chiesto anche ai miei ragazzi prima di scendere in campo.” Zero tolleranza verso chi il parquet non se lo è meritato. “In questa ottica la gestione di Jaylen Barford (13′ sul parquet con soli 2 punti) ne è stata l’esempio per tutti. Stiamo giocando per mantenere vive le speranze e il sogno della salvezza. Le squadre davanti a noi hanno vinto cinque partite, nelle prossime gare ci riproveremo. Siamo consapevoli che sono scontri con squadre di livello differente, ma dobbiamo mettercela tutta per provare a giocarci le nostre carte”.

Poi analizza i singoli: “La squadra sta crescendo, stasera Miaschi ne è stato un esempio. Drell ha dato segnali positivi, ha preso iniziative e non ha mai perso un pallone, dando anche assist fatti bene ai compagni. Totè è stato ingenuo e per questo è stato rimproverato a dovere, giocava contro un centro di peso: ha pagato l’inesperienza.”