fbpx
Home Serie A Fortitudo inerme, il collettivo Brindisi guidato da Bostic la manda ko
Credit: FIBA.Basketball Fortitudo inerme, il collettivo Brindisi guidato da Bostic la manda ko

Fortitudo inerme, il collettivo Brindisi guidato da Bostic la manda ko

0

Per il lunch match della 21° giornata del campionato LBA Serie A UnipolSai 2020-2021, si sono affrontate all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno la Lavoropiù Fortitudo Bologna e l’Happy Casa Brindisi. Il match è stato vinto da Brindisi per 70-95.

Dopo il successo nel turno precedente contro Trieste, Brindisi continua a tenere saldo il suo 2° posto in classifica insieme alla Virtus Bologna a quota 14 vittorie (e nel prossimo turno di LBA, sabato 13 marzo, si giocherà al PalaPentassuglia la sfida tra le due squadre).

Senza Alessandro Zanelli, senza D’Angelo Harrison, Brindisi la vince di collettivo e con i rimbalzi offensivi (ben 16 su 49 conquistati, Ousman Krubally e Mattia Udom sono svettati su tutti), con i 20 punti di Josh Bostic, con le prove dei suoi lunghi e una prova di carattere.

Per la Fortitudo, dopo il netto ko al Mediolanum Forum contro l’Olimpia Milano, un’altra sconfitta netta quanto non dica il risultato finale. Molto male Pietro Aradori e Adrian Banks sul banco degli imputati, ma c’è ben poco da salvare nella mattinata della Fortitudo.

Cronaca del match

Incontro equilibrato all’inizio con la Fortitudo Bologna a reggere all’impatto di Brindisi, 14-14 dopo 5′. Wesley Saunders è il protagonista dell’ottimo avvio Effe, il canestro di Dario Hunt porta i felsinei sul +4 mentre la Stella del Sud paga i falli commessi da Perkins e Bostic, 18-14 dopo 7′, time-out Vitucci. Tocca il +6 la Fortitudo sul 20-14, ma Brindisi con la coppia Willis – Thompson cambia il match chiudendo avanti il primo quarto sul 21-22.

Secondo periodo, l’Happy Casa con la second unit formata da Visconti, Krubally e Bell si porta sul +8 (21-29) contenendo difensivamente la Lavoropiù, time-out Dalmonte al 14′. La Effe si sblocca, ma non ferma l’attacco ospite che con Visconti dà il +11 sul 23-34 al 16′. Fortitudo Bologna che concede troppo nei tiri pesanti a Brindisi che prova a dare una sterzata con il +13, 28-41 dopo 18′. Viaggianti che toccano il +15 come massimo divario (schiacciata di Krubllay per il 28-43) e riescono a contenere gli avversari terminando il primo tempo avanti 34-48.


Secondo tempo e la formazione ospite, nonostante fallisca alcuni facili tiri, tiene bene l’inerzia sulla Effe toccando il +19 grazie a Joshua Bostic per il 38-57 dopo 24′. La Fortitudo cerca di reagire, ma non si placa l’attacco di Brindisi che aumenta il massimo divario, +21 sul 45-66 dopo 24′ con il canestro di Perkins, time-out Luca Dalmonte. Fortitudo fatica molto, Brindisi che regge e i felsinei toccano solamente il -18 sul 54-72 nel finire terzo quarto.

Ultimo periodo: i rimbalzi offensivi fanno assolutamente la differenza per Brindisi con Mattia Udom a rispondere alla tripla iniziale di Banks (57-75 a 9′ dalla fine). Fortitudo che svanisce dal campo e Brindisi arriva sul massimo scarto di +22, 57-79 a 7’01” dalla fine, time-out Luca Dalmonte. La Fortitudo getta praticamente la spugna, Brindisi che tocca il +28 con la tripla di Bell a 3’55”, 60-88. +29 a 3’10”, 62-91, questo il massimo divario dell’incontro. E’ garbage time, finisce 70-95 con i canestri del giovane Felipe Motta.