Home Serie A Final 8 – Sassari elimina Avellino 69-68 e avanza in semifinale.

Final 8 – Sassari elimina Avellino 69-68 e avanza in semifinale.

0

trevor lacey sassari 2017-02-17

Alla fine di un match incredibile, il Banco di Sardegna Dinamo Sassari supera la Sidigas Avellino 69-68 e raggiunge la semifinale di Coppa Italia. Partita come le precedenti, decisa nel finale. Decisivo il canestro di Stipcevic a poco meno di 40” dalla fine con Joe Ragland per Avellino a sbagliare il canestro della vittoria alla sirena finale.

CRONACA_ Parte bene la Scandone con un ottimo Adonis Thomas autore di sette punti per il 9-0 Avellino dopo 3′, coach Pasquini chiama time-out. Fesenko è un problema per i lunghi della Dinamo che si sblocca grazie alla bomba di Lacey, ma i bianco-verdi rispondono presente con Ragland e Green, 14-5 al 5′. Lacey e i liberi di Sacchetti sono ossigeno per la Dinamo, ma Green e un infuocato Thomas (11 punti nel primo quarto) danno il +10 per Avellino che chiude i primi 10 minuti di match sul 22-13. Savanovic in apertura di secondo periodo è fondamentale per Sassari che accorcia, ma Avellino risponde con Randolph e Ragland, +12 Scandone, 29-17 al 12′. Si accende Ragland con cinque punti consecutivi per il 34-22 al 15′, poi la Dinamo con Lacey e Carter si porta al -9 al 17′, 36-25. Thomas ridà il +11, Pasquini in un time-out mischia le carte in tavola e arriva una grandissima reazione della Dinamo con un 2-10 di parziale firmato dalle triple di Bell e Stipcevic riaccende il match, 38-35 al 19′, time-out di un più che arrabbiato Sacripanti. Avellino è in black-out, la Dinamo non ferma la rimonta: Stipcevic in penetrazione e una rubata sulla rimessa di Lacey ribaltano la partita, 38-39 alla pausa per la Dinamo, 4-17 di break negli ultimi 4′.
Si torna dagli spogliatoi, Fesenko è un fattore sotto le plance ridando il vantaggio ad Avellino, poi Sacchetti con la tripla porta Sassari sul +2, 42-44 al 23′. Lydeka e la tripla di Bell portano il +7 Sassari, massimo vantaggio, 42-49 al 24′. Avellino non molla, triple di Ragland e Randolph per il -1, 48-49 al 27′, e dopo una serie di errori da ambo le parti, Ragland con un altro canestro dai 6,75 porta la Scandone sul +2, 51-49 al 29′, time-out Pasquini. Liberi di Savanovic che pareggia, poi triple di Stipcevic e Randolph per il 54 pari. Il canestro e la stoppata di Lawal chiudono il terzo quarto sul 54-56 a favore di Sassari. Ultimo quarto. Non si segna per più di 2′ poi si accende di nuovo la partita, Randolph e Fesenko sono vitali per Avellino, poi Stipcevic e Carter con due triple dà il +4 Sassari a 5’52”, 59-64 per la Dinamo. Thomas e quattro punti consecutivi di Leunen riportano avanti la Scandone, 66-64 a 4′ dalla fine. Risponde per la Dinamo Trevor Lacey con tre punti, 66-67 a 2’32”. Sacchetti si fa fischiare tecnico per proteste, libero segnato da Leunen ed è di nuovo pari, 67-67 a 2′ dalla fine. Ogni possesso diventa decisivo nei 2′ finali: Fesenko ai liberi fa ½, poi Stipcevic fa tutto da solo: sbaglia un tiro, raccoglie il rimbalzo offensivo e trasforma il canestro del 68-69 a 40”. Randolph non la mette dall’angolo, poi Savanovic sbaglia in attacco e commette fallo su Leunen. Palla Avellino a 3”85 dalla fine. Rimessa da centrocampo per la Scandone, palla a Ragland che va con il tiro in palombella, ma la palla non entra. Vince Sassari, 68-69.

Sidigas Avellino – Banco di Sardegna Dinamo Sassari 68-69 (22-13; 38-39; 54-56)

Avellino: Zerini, Ragland 16, Green 5, Esposito M. n.e, Esposito L. n.e., Leunen 5, Severini, Randolph 14, Obasohan , Fesenko 12, Thomas 16, Parlato n.e. All. Stefano Sacripanti.

Sassari: Bell 8, Lacey 14, Devecchi, D’Ercole, Sacchetti 7, Lydeka 2, Savanovic 6, Carter 7, Stipcevic 15, Lawal 10, Monaldi n.e., Ebeling n.e. All. Federico Pasquini.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata