Home Serie A Domani Trieste affronterà Treviso al Memorial Gabriele Santon

Domani Trieste affronterà Treviso al Memorial Gabriele Santon

0

 

Domani ore 17 al PalaCicogna di Ponzano Veneto, nell’ambito del Memorial Gabriele Santon, si affronteranno Allianz Pallacanestro Trieste e De Longhi Treviso, per una prima valutazione del lavoro svolto durante la pausa del campionato. Naturalmente ci saranno assenze importanti in ambo le squadre, con Peric, Mitchell, Nikolic e Tessitori impegnati con le rispettive Nazionali.

Tramite un comunicato stampa di Allianz Pallacanestro Trieste, coach Eugenio Dalmasson fa il punto della situazione, proprio in vista dell’amichevole di domani.

“I primi dieci giorni li abbiamo impiegati esclusivamente per lavorare al meglio sulla parte fisica. Abbiamo infatti toccato la palla per la prima volta nella giornata di mercoledì: questo perché crediamo che sia fondamentale utilizzare questo “break” per inserire ulteriore benzina nel motore di chi ne aveva bisogno, oltre a perfezionare la situazione di chi sta lavorando in piena da agosto. La squadra ha avuto un buon atteggiamento, con sedute intense e grande disponibilità da parte di tutti.

La partita di domani sarà un test importante; Treviso è, da sempre, un team che mette sul terreno di gioco una buona dose di agonismo e questo a noi serve molto, anche per tenere alto il grado di confidenza verso il gioco. Parlando della squadra, non potremo contare su Peric e Mitchell che sono impegnati con le rispettive nazionali, mentre dovremo valutare Cervi, che ha lamentato uno stato influenzale nelle ultime ore: ci sarà il solo Cooke nel reparto lunghi, ma comunque quello con Treviso sarà un test che ci aiuterà a fare un passo avanti nella condizione, senza poi dimenticare che, nella prossima settimana, avremo un’altra verifica importante a Lubiana contro l’MBC, club tedesco che milita nel massimo campionato teutonico”.

Infine, una considerazione del tecnico biancorosso va anche al momento di quest’Allianz Pallacanestro Trieste che si ripresenterà il 7 marzo, in casa, contro Pistoia:

“Per quello che era stato l’approccio alle ultime partite, posso dire che la squadra aveva fatto un passo avanti qualitativo. Basti pensare alla vittoria con Sassari o all’aver giocato alla pari con Brescia fino alla fine: chiaro che, ora, aumentano il valore e l’importanza dei risultati. Una cosa che non va assolutamente sottovalutata dal punto di vista psicologico-mentale: sarà importante essere concreti ed arrivare alla gara con Pistoia con un solo obiettivo, quello della vittoria”.