Della Valle al ritorno da ex lunedì al PalaBigi: “Proverò un mix di emozioni che non so prevedere”

Amedeo Della Valle, guardia della A|X Armani Exchange Olimpia Milano, ha parlato a Il Resto del Carlino di Reggio della sua prossima sfida in LBA Legabasket Serie A.
Al PalaBigi nel posticipo del lunedì sarà per la prima volta avversario della sua ex squadra dove ha militato dal 2014 al 2018, la Grissin Bon Pallacanestro Reggiana.

“Sono sicuro al 110% che proverò un mix di emozioni che, al momento, non so prevedere. Sarà una serata emotivamente complicata e non solo per il calore che sentirò dagli spalti. Del resto da quando sono andato via, non sono più voluto tornare a Reggio. Come mai? E’ stata una scelta precisa. Dopo tanti anni insieme, dopo i legami che ho stretto, ho deciso che il mio ritorno sarebbe coinciso con questa gara. Voglio godermi appieno ogni momento. Sono convinto che sarà una serata in cui i sentimenti di gratitudine e di amicizia non saranno solo miei ma di tutti”.

L'immagine può contenere: 11 persone, folla e spazio all'aperto

Come si esce dal tunnel dalle situazioni di difficoltà tipo quelle che sta vivendo la Grissin Bon attualmente, il segreto secondo Della Valle. “Uno solo: la forza del gruppo. Che durante gli allenamenti litiga, che mentre si fa cinque contro cinque non si risparmia le botte. Che va a casa arrabbiato nero ma poi in partita lotta insieme contro l’avversario come se fosse questione di vita o di morte. In quelle situazioni, anche grazie all’aiuto di Menetti che era un motivatore eccezionale, specie dopo le batoste, ci siamo riusciti. Essere franchi tra di noi, sempre sinceri, cementava il gruppo. Cosa non facile se in un’annata cambi l’assetto della squadra troppe volte. Vedete: magari i primi giorni un tuo compagno sembra estraneo al gruppo ma poi, col tempo, ci entra e a giugno è il primo che si spacca le ginocchia per gli altri”.

Se si rivede tra 10-15 anni nuovamente alla Reggiana. “La verità? Se mai dovessi tornare a Reggio lo farò perché avrebbe un senso, non per svernare o in modalità: «ritorno dell’eroe»”