De Raffaele “Vittoria importante che ci da consapevolezza.”

Reyer - Milano: Walter De Raffaele

L’Umana Reyer Venezia sconfigge con pieno merito l’EA7 Olimpia Milano in gara 3 delle semifinali scudetto per 73-62 e si porta in vantaggio nella serie per 2-1.
Queste le parole di coach Walter De Raffaele.
 
“È una vittoria importante, che ci porta avanti nella serie e soprattutto ci dà ancor di più di consapevolezza dato che per giocare contro Milano serve un’intensità difensiva importante sempre con 11 giocatori per tutti i 40 minuti. Perchè Milano è una squadra fortissima, con tantissima qualità, con tanti giocatori da Eurolega e non ti puoi permettere neanche un passo falso. In prospettiva allunghiamo la serie fino a eventuale gara 6, quindi mentalmente tante cose importanti. La nostra intensità difensiva è stata la nostra matrice per tutti i 40 minuti e siamo riusciti ad averla nell’arco di tutta la partita, questo ci ha permesso di giocare con più fluidità in attacco, di correre e avere soluzioni rapide. Difficile mantenerlo per tutti i 40 minuti, però posso dire che sono abbastanza soddisfatto. Ci sono alcune cose da sistemare in vista del prossimo match, perchè adesso siamo soltanto 2-1. La serie è ancora molto lunga, dobbiamo avere la capacità di chiuderla con stasera e già domattina rimetterci al lavoro perchè mercoledì sarà un’altra battaglia.”
“Questa vittoria ci da più consapevolezza su ciò che serve, – continua il coach livornese – su quanto siamo diventati squadra solida e quindi adesso abbiamo un’identità di squadra precisa sulle cose che vogliamo cercare. Onestamente abbiamo parlato veramente poco dell’attacco, ci siamo concentrati sulla difesa perchè noi rispettiamo il talento di Milano.” 
Sulla prova di Tonut. “Sono contento che stia crescendo, che stia diventando un giocatore importante, quello che sta facendo se lo sta guadagnando. Io non regalo niente. Credo che posa fare meglio. Se guardo al suo percorso, adesso sta giocando partite importanti contro uno come Alessandro Gentile. Ha ancora margini per essere più solido, questa è la strada che deve seguire. Se stava bene nella lista di Messina? Non mi permetterò mai di dire una cosa contro Ettore Messina.”
“Non mi aspettavo l’esclusione di Rakim Sanders dai 12 di Repesa, lui saprà le sue cose, io ho già le mie.”
La prova di Ejim, autore di un antisportivo. ”Questa sera alla fine è esploso, però deve essere più intelligente, stare più dentro alla partita come ha fatto perchè questi sono i playoff contro Milano. Deve avere la capacità di stare sereno perchè credo che gli arbitri siano stati bravissimi a gestire la partita e lui invece si è fatto trascinare dal nervosismo, giusto o non giusto che sia. Sta prendendo dimensione della squadra e ci da quell’atletismo e quella presenza importantissima.”
La gran partita di Pargo. “Non avevo dubbi, l’ho sempre detto. E’ un campione. Ci siamo parlati ieri, abbiamo sistemato delle cose, però è arrivato da così poco come Krubally che non è facile entrare in un sistema, soprattutto quando tanti si aspettano tutto. E’ entrato con un’umiltà clamorosa, va solo che aspettato a prescindere da che partita farà la prossima. Sono giocatori con i quali si deve aver fiducia per forza perchè alla fine la qualità viene fuori.”
“Devo spendere una parola per il pubblico – conclude De Raffaele – che è stato eccezionale, la squadra si carica e prende energia. E’ stata un’atmosfera bellissima, una pagina altrettanto bella. Siamo molto contenti, ma non si può gioire tanto.” Si pensa già a gara 4 di mercoledì.
 
BasketItaly.it – Riproduzione Riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *