Home Serie A De Raffaele: “Vittoria con tanti contenuti positivi che ci dà slancio importante per la Coppa Italia”

De Raffaele: “Vittoria con tanti contenuti positivi che ci dà slancio importante per la Coppa Italia”

0

Walter De Raffaele, coach dell’Umana Reyer Venezia, commenta nella sala stampa del PalaTaliercio la vittoria per 79-73 della squadra oro-granata nel derby Veneto contro la De’ Longhi Treviso Basket.

“Una vittoria che mi soddisfa abbastanza, soprattutto per come è arrivata, con tanti contenuti positivi, e mi riferisco al quarto quarto, finalmente siamo riusciti a cercare e trovare quello che volevamo, ovvero la presenza in area, i giocatori più importanti che si sono presi delle responsabilità e giocare un ultimo quarto di lucidità che ci ha permesso di portare a casa questa vittoria contro una Treviso che ha giocato una bellissima partita, dato che se l’è sempre giocata con tutti e che lotterà fino alla fine per tante soddisfazioni. Abbiamo dato una bella gioia ai nostri tifosi, anche se un derby così bello e importante meriterebbe la possibilità di avere tanti più spettatori, ma purtroppo in questo momento non è possibile. È una vittoria, insieme a quella di EuroCup di mercoledì, che ci dà uno slancio importante verso le Final Eight di Coppa Italia perchè siamo in grande difficoltà, e stasera si è visto tra grandi difficoltà fisiche e tecniche, abbiamo cercato di arrangiarci con diversi quintetti, però la cosa che non è mancata dopo la partita con Oldenburg è l’atteggiamento combattivo, di chi non molla mai; Julyan Stone ha trascinato la squadra sotto questo aspetto quando Andrea De Nicolao ha sentito molto la partita. Una vittoria da molti contenuti positivi da estrapolare.”

Su Julyan Stone, decisivo con la sua energia. “Serve tantissimo, specialmente quando si fa fatica a fare canestro: nel primo tempo ci siamo presi tanti tiri aperti, Treviso ha deciso di andare sotto sui pick and roll battezzando un po’ di giocatori e anche Michael Bramos ha sbagliato tanti tiri aperti. In difesa abbiamo tenuto e Julyan Stone ci ha dato tanta presenza a rimbalzo, ha fatto anche canestro e ha guidato la squadra. Vogliamo averlo sempre così, quando è connesso ci porta sempre e trascina dietro a se, oltre alle chiavi tattiche, anche emotivamente tutta la squadra.”

I due falli di De Nicolao dopo tre minuti di gioco. “Ci hanno un po’ complicato le cose. È un giocatore diventato sempre più importante nel corso di queste partite ed è un obiettivo per gli altri; deve imparare che quando si gioca così tanti minuti si ha diverse responsabilità, bisogna essere molto centrati sul fatto di sapere a cosa rinunciare. Era molto coinvolto da questa partita, è un ragazzo intelligentissimo e sa benissimo che lo step superiore è avere quest’attitudine al controllo di queste situazioni perchè si vede chiaramente che la squadra ce l’ha in mano.”

Il controllo del rimbalzo (48 a 29 la statistica per Venezia con ben 17 carambole offensive oro-granata). “Ha fatto la differenza, i secondi tiri ci hanno dato grandi possibilità. Abbiamo sbagliato tanti tiri aperti, ma comunque è una presenza costante che ci permette di avere possessi in più.”

Positivo anche Jeremy Chappell. “Sono sicuro che può fare ancora meglio. È un giocatore di istinto, ci porta anch’esso tanta energia. Ha fatto una partita molto continua, molto presente aldilà dei punti. Istinto e emotività, in questo c’è il bene e il male di quello che può fare in campo, tanta sostanza come fatto contro Oldenburg, in questo momento è un giocatore importantissimo.”

Su Andrew Goudelock fuori dai 12. “Ha una gestione purtroppo molto particolare, delle volte le scelte sono dettate dalla condizioni fisiche, mi piacerebbe certe volte poter scegliere, ma certe volte non è così. La sua esclusione alla fine non è stata una scelta, comunque non si è mai allenato.”

Stefano Tonut in panchina, ma sarà recuperato per la Coppa Italia? “Vediamo. Oggi è venuto in panchina, così l’ha vista un po’ più da vicino la partita… Battute a parte, naturale che lui voglia esserci, ha fatto mezzo allenamento ieri, abbiamo due giorni prima di una partita secca alle Final Eight contro la Virtus Bologna e lui vuole esserci. È il solito discorso, non sono io che detto i tempi e i recuperi, perchè se appena ha una pausa, ha una ricaduta, si ferma ed è finita la sua stagione: quindi c’è da star molto attenti, ed è naturale che ci dia dei feed-back sulla sua condizione.”

Su Mitchell Watt, altra doppia da 10 e 11 rimbalzi. “Nei primi due quarti per me ha fatto molto male, come proprio modo di mettere il corpo invece di quello che aveva dichiarato in pre-partita venerdì. Nei primi due quarti ha fatto molto meglio Gasper Vidmar per impatto fisico, poi dopo quella palla recuperata, la schiacciata e canestro in contropiede, ha preso rimbalzi e ha preso fiducia. Nel quarto quarto è stato dentro quasi sempre lui, però non mi è piaciuto rispetto a tante altre volte, ma ha fatto parte di una partita, di tante situazioni contingenti. C’è da dire che ogni volta metteva palla a terra era raddoppiato o triplicato, quando abbiamo preso tiri aperti sbagliandoli con piedi per terra, diventa poi tutto difficile.”

Umana Reyer – Treviso: De Raffaele post gara

Umana Reyer – Treviso: De Raffaele post gara

Pubblicato da Reyer Venezia su Domenica 9 febbraio 2020