Home Serie A De Raffaele: “Primo tempo modesto, poi è cambiata la nostra difesa. Giuri? Starà fuori per un bel po’.”

De Raffaele: “Primo tempo modesto, poi è cambiata la nostra difesa. Giuri? Starà fuori per un bel po’.”

0

Il coach dell’Umana Reyer Venezia, Walter De Raffaele, in conferenza stampa dopo la vittoria in rimonta alla Vitrifrigo Arena di Pesaro. Oro-granata sempre al secondo posto in classifica dietro Milano.

«Complimenti d’obbligo a Pesaro che ha giocato una partita strutturata e intensa per tutti i 40 minuti, avrebbe meritato la vittoria, per onestà, stando avanti praticamente per tutta la gara. D’altra parte, per come siamo rientrati, l’abbiamo meritata noi di portarla via. Primi due quarti modesti, non è una giustificazione aver giocato una partita sì importante a Nanterre mercoledì che ci ha qualificato ai playoff di Champions League, ma non è una scusante: abbiamo concesso 53 punti nel primo tempo. Nel terzo e nel quarto quarto è stato diverso concedendo 33 punti. E’cambiato l’approccio difensivo, e i giocatori più importanti miei sono venuti fuori con un’attitudine difensiva diversa rispetto ai primi due quarti. Questo è un campionato difficile dove ogni squadra gioca alla morte. Son contento ovviamente per la vittoria ma non per l’approccio e per come abbiamo giocato nei primi 25′. Era importante portarla via. Abbiamo tanti impegni difficili. Mantenere una mentalità costante per tutte le partite non è facile, ma una squadra come la Reyer deve farlo. Devo essere onesto nel dire che la reazione è stata da squadra importante che non si è mai disunita e nei momenti che contavano ha avuto grande esecuzione, grande lucidità, e questa è la cosa più importante che mi porto via oltre ai due punti perchè non voglio essere nemmeno patetico.»

Una delle chiavi è stata la miglior marcatura veneziana con Stone su Blackmon che ha cambiato la seconda metà della partita. “Blackmon è un giocatore di grandissimo talento che ci ha fatto molto male e Julyan è il nostro miglior difensore. Devo dire che Stone ha fatto difese molto importanti che l’ha messo in difficoltà. E’ stata sicuramente una delle chiavi del match.”

Il miglioramento degli esterni di Venezia nel tiro da tre punti nella ripresa. “A mente, magari mi sbaglio, li abbiamo costruiti aperti per i primi due quarti. Non vorrei essere presuntuoso, ma ho in mente come minimo quattro tiri: due di Bramos e due di Haynes con tre metri di vantaggio. I campioni, si sa, continuano a fare la cosa che sanno fare meglio senza demoralizzarsi e devo dire che Bramos ha fatto la differenza.”

L’assenza di Marco Giuri dai 12 nel roster, De Raffaele lo spiega con queste parole. Si è fatto una distorsione molto importante alla caviglia, starà fuori per un bel po’. Sabato, nell’ultimo allenamento, è caduto sul piede di Tonut e speriamo di recuperarlo. Ma per me una ventina di giorni starà fuori.”

Dalla Vitrifrigo Arena le interviste dalla sala stampa con i protagonisti di questo match Vuelle Pesaro – Venezia.

Pubblicato da Radio Incontro Pesaro su Domenica 3 febbraio 2019