fbpx

De Nicolao traccia la strada, la Reyer supera Trento col cambio di marcia nella ripresa

Per la 10ma giornata di campionato di LBA Legabasket l’Umana Reyer Venezia supera al PalaTaliercio di Mestre la Dolomiti Energia Trentino per 79-69.

E’ la quinta vittoria raggiunta in altrettanti incontri casalinghi per gli oro-granata che salgono in classifica a quota 10 punti in classifica, per Trento secondo ko consecutivo in campionato che segue alla batosta di Oldenburg in EuroCup.

In un match dove c’è stato in avvio il lancio di peluche per l’iniziativa “Teddy Bear Toss” ai primi punti dell’incontro firmati dalla tripla di Valerio Mazzola, è la vittoria di Andrea De Nicolao che con la sua regia di personalità e carisma ha saputo dare organizzazione alla squadra di De Raffaele nei momenti cruciali, su tutti le due triple mortifere di Ariel Filloy a fine terzo quarto che hanno dato lo strappo decisivo al match poi chiuso da Mitchell Watt nell’ultimo periodo per il +16 che ha consegnato di fatto la vittoria oro-granata. Importante il contributo di Ike Udanoh, tornato a calcare il campo in campionato dopo tanto tempo che nel primo tempo ha mostrato un linguaggio vincente, su tutti i due giochi da tre punti in pochi secondi a inizio secondo quarto.
In casa trentina soli 2 punti dalla panchina con la schiacciata di Rashard Kelly arrivata a 2′ dalla fine, a buoi ormai scappati. Non basta la coppia Alessandro Gentile – James Blackmon, 42 punti in due. L’assenza per infortunio di Aaron Craft ha pesato e continua a pesare come non mai nel gioco e nella costruzione per il team di Nicola Brienza, sempre più distante dalle Final Eight di Coppa Italia. Solito oggetto misterioso George King, solo 8′ in campo e poca roba, soprattutto in rapporto a Andrea Mezzanotte che dalla sua giovane età ha mostrato grandi cose.

MVP BasketItaly.it: Andrea De Nicolao.

Umana Reyer Venezia – Dolomiti Energia Trentino 79-69 (17-21; 37-37; 62-53)

Venezia: Udanoh 11, Casarin ne, Stone 4, Bramos 3, Daye 10, De Nicolao 11, Filloy 8, Chappell 2, Mazzola 8, Pellegrino ne, Cerella 6, Watt 16. Coach: Walter De Raffaele.

Trento: Kelly 2, Blackmon 18, Gentile 24, Pascolo, Mian, Forray 5, Knox 8, Mezzanotte 12, Ladurner ne, King, Lechthaler ne. Coach: Nicola Brienza.

Arbitri: Roberto Begnis, Guido Federico Di Francesco e Alessandro Nicolini.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata