Cremona fa la voce grossa a Pistoia e mette un’ipoteca sui play-off

pancotto, cremona

Cremona gioca una partita perfetta ed espugna il PalaCarrara con pieno merito. Nonostante l’assenza pesante di Luca Vitali, Cesare Pancotto è riuscito ad imbrigliare la squadra di Esposito, con una formazione aggressiva e che ha creduto nella vittoria fin dal primo minuto.

I lombardi hanno avuto il grande merito di non dare mai possibilità ai toscani di rientrare in partita, gestendo anche quindici punti di margine; per i biancocelesti grande prestazione dell’ex Deron Washington (9 punti e 12 rimbalzi), ben coadiuvato da Turner ed un ottimo Dragovic.

Nonostante il dominio ai rimbalzi (40 contro 29) Pistoia non è mai riuscita ad impaurire i lombardi, benchè ritrovasse finalmente tutti i suoi effettivi dopo quasi due mesi. La buona prestazione di Knowles e le prove discrete di Kirk e Czyz, hanno fatto da contraltare a prestazioni decisamente insufficienti di alcuni giocatori, in particolare di Wayne Blackshear, apparso in grandissima difficoltà.

Ben quindici palle perse per i toscani, a fronte di quattro recuperate, mentre per Cremona sono dodici perse, ma nove recuperate. Pistoia parte con Moore, Antonutti, Filloy, Blackshear e Kirk, mentre i lombardi rispondono con Dragovic, Cazzolato, Washington, Turner e Cusin.

A metà periodo Cremona è avanti 4-11, grazie a quattro punti di Turner e quattro di Cusin, con Pistoia che ha difficoltà a trovare il canestro contro la difesa dei lombardi. La gara è subito molto intensa e il quarto si chiude con una tripla di Czyz a cui risponde McGee che, sulla sirena, trova la bomba da metà campo.

Partenza a razzo degli ospiti nel secondo quarto ed un bel canestro di Biligha porta i suoi avanti 18-29 dopo tre minuti. I biancorossi ci provano, con un mini parziale di sei punti, ma gli uomini di Pancotto dimostrano grande forza e aggressività. Cusin intimidisce Kirk con un paio di gomitate e commettendo il suo terzo fallo a metà periodo; nonostante questo, gli ospiti trovano migliori soluzioni in attacco e chiudono il periodo sopra di dieci lunghezze.

Pistoia continua a fare fatica ed i biancocelesti toccano il massimo vantaggio, quindici lunghezze sul 34-49 dopo quattro minuti. Sono due triple consecutive di Knowles ad infiammare il PalaCarrara, con Pancotto a chiedere immediatamente time out sul punteggio di 44-51, dopo sei minuti di gioco. Dopo la pausa gli ospiti però riprendono i controllo della partita, grazie anche ad un ottimo Dragovic ed allunga nuovamente sul 47-60. Nuova fiammata di Knowles, che segna sette punti, ma una tripla di Gaspardo ed un canestro di McGee dopo una palla rubata, permettono agli ospiti di mantenere le distanze inalterate.

Inizio molto nervoso dell’ultimo periodo da parte di entrambe le formazioni, con un arbitraggio incerto che non migliora la situazione ed il primo canestro arriva dopo ben tre minuti, grazie a Blackshear. Cusin commette il suo quarto fallo, ma Kirk sbaglia due liberi fondamentali e gli ospiti ne approfittano con una tripla di Turner ed un canestro di Cusin, rimanendo avanti 56-70 a metà periodo. Moore prova a riaprire le speranze pistoiesi con una tripla, ma la gara si chiude con la vittoria meritata della Vanoli.

Giorgio Tesi Group – Vanoli Cremona 72-79 (15-22 / 29-39 / 54-65)

Giorgio Tesi Group Pistoia: Lombardi (0), Severini ne, Blackshear (4), Mastellari ne, Filloy (7), Moore (8), Knowles (20), Kirk (17), Antonutti (4), Cziz (10), Amato (2), Di Pizzo ne. All. Vincenzo Esposito

Vanoli Cremona: Dragovic (13), Starks (4), Mian (4), Gaspardo (8), Cusin (12), Cazzolato (0), Washington (9), Biligha (4), McGee (10), Turner (15). All. Cesare Pancotto

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *