Home Serie A Coronavirus, Cantù: chiusa l’asta raccolti 6500€ per la Croce Rossa

Coronavirus, Cantù: chiusa l’asta raccolti 6500€ per la Croce Rossa

0

Si è conclusa nella serata di ieri, a colpi di rilanci, l’asta benefica di Pallacanestro Cantù che, in collaborazione con TIC, la piattaforma Triboom e lo sponsor tecnico Eye Sport, ha deciso di contribuire alla lotta contro il coronavirus, sostenendo la Croce Rossa di Cantù in questo difficile momento.

L’iniziativa, intitolata “Insieme per vincere un’altra sfida”, ha raccolto l’importo di € 6.500,00, grazie alla vendita dei kit “Cantù 1936” e delle maglie indossate dai giocatori della S.Bernardo-Cinelandia in occasione del derby vinto in casa dell’Olimpia Milano lo scorso 5 gennaio.

“A nome del club – commenta Andrea Mauri, amministratore delegato di Pallacanestro Cantù – ringrazio i tifosi che hanno aderito a quest’asta. È stato un modo diverso di dare una mano alla Croce Rossa di Cantù, che in questo momento si sta occupando della tutela della nostra salute. Ogni goccia conta e per questo stiamo studiando un altro derby con le stesse finalità. Insieme alla Pallacanestro Varese, infatti, stiamo vagliando un’altra iniziativa per continuare a sostenere le associazioni del territorio”.

La maglia che ha raccolto la cifra più alta è stata quella di Andrea Pecchia, battuta all’asta per € 610,00. A seguire quelle di Wes Clark, Gabriele Procida e Alessandro Simioni, che hanno tutte raggiunto l’importo di € 600,00.
L’intera donazione raccolta sarà destinata all’acquisto di un importante strumento di sanificazione per ambulanze e mezzi, oltre a una parte per l’acquisto di dispositivi di protezione per gli operatori.

Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Cantù