Franco Del Moro: “Che Cioppi sia pesarese non è cosa da poco!”

Sulle pagine del Resto del Carlino, Stefano Cioppi rilascia la sua dichiarazione d’amore nei confronti della VL Pesaro mentre il GM Ario Costa spiega i motivi che lo hanno spinto a far ricadere la scelta proprio su Cioppi.

 

Stefano Cioppi è raggiante in volto e spiega così i motivi : “In questa società sono cresciuto, sono stato prima un tifoso, quindi la Baia è stata la mia casa per 16 anni, lavorando nel settore giovanile dove ho stretto le  amicizie più forti e istruito tanti ragazzini, alcuni dei quali sono diventati poi giocatori professionisti. Ricordo
il mio esordio sulla panchina della prima squadra nel 2003: la salivazione era azzerata. Voglio dare tutto quello che ho e che so alla Vuelle perché abbia lunga e brillante vita. Sono stato via per dieci anni, ora ne sogno altri dieci ancorato al mio club»

Ario Costa invece motiva così la scelta ricaduta su Stefano Cioppi nel ruolo di DS : “Stefano risponde ai requisiti che cercavo: è un pesarese doc, conosce le dinamiche di questa città e anche della società. Avrà più compiti: la costruzione della squadra e tutte le necessità ad essa connesse, restituire importanza al settore giovanile dov’è già stato efficace come responsabile anni fa. Avremo un rapporto molto intenso. E gli ho chiesto di dimenticarsi che è un allenatore. Ha accettato anche per l’orgoglio di far parte di questa rinascita, all’interno del club che l’ha formato. Si stava perdendo un’identità che va riconquistata”

Un sereno Franco Del Moro conclude: “Che Stefano sia pesarese non è cosa da poco. Lavorerà con un piglio diverso per i colori della sua città. Supereremo insieme gli ostacoli puntando sul senso di appartenenza che condividiamo. Lo spirito giusto da avere in questo momento è solo quello della fede biancorossa. Siamo concentrati sulla nostra passione»”

5 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *