fbpx

Christian Pavani: “Stipcevic è importante, la responsabilità è nostra. Mercato? Agiremo in caso di necessità”

Ieri sera il Presidente della Pompea Fortitudo Bologna, Christian Pavani, è stato ospite di “Basket City” su TRC, confermando tra l’altro la fiducia a Rok Stipcevic.

Le sue principali dichiarazioni, riportate da Il Resto del Carlino di Bologna.

Su Rok Stipcevic. “E’ un giocatore per noi molto importante. Sappiamo quale sia il suo talento e se fino a qui non l’ha espresso la responsabilità è più nostra che sua. Lui deve solo fare una cosa, stare più tranquillo e non pensare al fatto che in questo momento non riesce a rendere come vorrebbe. Resterà con noi perché se Matteo Fantinelli è cresciuto tanto, e questo era uno dei nostri obiettivi, il merito è anche suo per come lo aiuta ad allenarsi e per come lo consiglia.”

La questione mercato. Siamo in una fase della stagione in cui le squadre che non funzionano cercano un rimedio. Noi abbiamo 22 punti in classifica per una squadra che partiva con l’obiettivo della salvezza e questo significa che non abbiamo bisogno di cambiare gli equilibri di un gruppo che sta andando oltre le migliori aspettative. Siamo comunque vigili sul mercato, ma lo siamo per un unico motivo: se avessimo un giocatore che dovesse fermarsi per un lungo infortunio. E’ un’ipotesi che spero di non dovere mai prendere in considerazione, perché la Fortitudo prima di essere una squadra è una famiglia.”

Sulle Final Eight di Coppa Italia che iniziano domani a Pesaro e che venerdì vedrà la Effe scendere in campo contro Brescia. “Partecipiamo a questa manifestazione nella speranza di tornare a Bologna il più tardi possibile, perché vogliamo divertirci. Ci presentiamo con la voglia di fare bene e di provare a regalare qualche soddisfazione ai nostri tifosi. Se tutti entriamo nell’idea che quest’anno possiamo divertirci, allora ci divertiremo.”

Sull’andamento della squadra. “Stiamo zoppicando, ma i nostri 22 punti restano. Potevano essere 24, ma quelli con Pesaro li abbiamo buttati. C’è un altro neo nel nostro cammino ed è chiaramente il derby, ma non dobbiamo fare drammi. Davanti ad una situazione di difficoltà tutti dovrebbero fare un passo indietro e rinunciare a qualcosa per il bene di tutti. Nelle famiglie funziona così e come ho detto noi lo vogliamo essere.”

Sul futuro di Aradori e Sims. Pietro sarà la nostra bandiera per i prossimi 4 anni perché il suo contratto ha questa durata e noi non abbiamo nessuna intenzione di salutarlo. La situazione è un po’ più complicata quando si parla di Sims, ha contratto con noi anche per la prossima stagione, ma sarà molto difficile trattenerlo.”

Sul derby di ritorno della 32° giornata, Pavani conferma che si giocherà al PalaDozza, decisione condivisa con la tifoseria bianco-blu. “Credo sia giusto ragionare con i tifosi sulle questioni e sulle decisioni importanti che riguardano la società.”