fbpx

Caserta-Sassari in countdown: La Dinamo non riesce più a vincere, Enzino regala la vittoria ai suoi tifosi e si commuove a fine partita!

<MLB_7803Caserta si impone su Sassari 84-74, giocando un grandissimo quarto periodo, condanna i sardi alla 5 sconfitta consecutiva e adesso Pesaro dista solo un punto. Queste sono le pagelle in countdown!

10 bombe nella partita di Caserta, e specialmente 3 nell’ultimo quarto, saranno decisive nell’economia della partita. I bianconeri chiudono la statistica del tiro dall’arco con 10/18 (55%) cioè esattamente la metà dei tiri da tre tentati dagli ospiti(36).

9/9 nei tiri da 2 , e 3/4 da tre nell’ultimo periodo tagliano le gambe a Sassari, permettendo alla Juve di rilanciare la controffensiva verso la vittoria. Perfetto il 4 quarto di Vitali che mette a referto 11 punti, senza mai sbagliare una conclusione.

8 è il voto per Enzino Esposito, trascinatore e motivatore di questi ragazzi. Gli arbitri più di una volta sono costretti a frenare la sua grandissima energia che alcune volte lo spinge quasi ad accompagnare “nel vero senso della parola” il suo quintetto in contropiede o in una difesa molto energica. Si sbatte, si incazza e ce la mette tutta per 40’ ma alla fine viene premiato con una grandissima vittoria. Alla fine le sue lacrime dimostrano quanto ci tenga a questa maglia.

7 assist per R.Moore, passione, grinta e grande talento nell’imbeccare i compagni per il folletto di Phila. Inoltre nelle sue statistiche anche 12 punti e 4 rimbalzi.

6 sono le triple tentate da Dyson nell’arco del match, delle quali soltanto una a bersaglio. L’ex play di Brindisi è estremamente discontinuo, alternando buone penetrazioni a tiri sparacchiati dalla distanza. Inoltre i soli 2 assist, dimostrano la non perfetta gestione di palla del play ex New Orleans. Chiude comunque con 17 punti e ben 6 rimbalzi.

tiri da 2 tentati da david logan, sassariAntonutti con ben 4 a bersaglio, ed un ottimo 3/4 dall’arco. Ottima partita per l’ex capitano di Reggio, in grado di dare intensità e punti a Coach Esposito quando chiamato dalla panchina. Chiude con 19 punti e 3 rimbalzi.

4 come il 40% da 3 (4/10) di David Logan. La guardia ex Alba Berlino è un pericolo costante dall’arco, con i bianconeri costretti a stringergli addosso la marcatura, lasciando però spesso Lawal libero di prendere rimbalzi e di schiacciare indisturbato.

3 come il 33.3% al tiro da 3 per la Dinamo. La squadra di coach Sacchetti inizia alla grandissima facendo segnare uno strepitoso 45% da tre nel primo quarto, 30% nel secondo e 36% nel terzo. Per poi crollare definitivamente nell’ultimo periodo, con il 25%(2/8), che permetterà ai bianconeri di scappare via verso la vittoria.

2 partite al termine della stagione regolare per decidere che la spunterà tra Pesaro e Caserta. Domenica prossima al Palamaggiò i bianconeri ospitano Reggio, mentre i marchigiani saranno di scena al Pianella contro Cantù. Ma tutto lascia presagire che la posta in palio si deciderà tra 2 domeniche all’Adriatic Arena nello scontro diretto.

1 soltanto, è il punto che separa adesso Caserta da Pesaro. Con i bianconeri che attendono fiduciosi il ricorso contro il punto di penalità inflittogli dalla Lega.

0punti in 6’ per Mbodj che non riesce a dare a Sacchetti quell’atletismo e quella fisicità di cui necessita, mentre Lawal si trova in panchina a rifiatare.

BasketItaly.it Riproduzione riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *