Capo d’Orlando vince con Pistoia: altro passo verso le Final Eight

Fa un altro passo verso le finali di Coppa Italia la Betaland Capo d’Orlando che, vincendo di 15 punti su Pistoia, si porta a quota 12 punti mantenendo la salda la sesta posizione in classifica.

Pistoia ed Esposito, invece, non riescono ad invertire il trend in trasferta: per la The Flexx, quinta sconfitta su altrettante gare lontano dal PalaCarrara.

I toscani scendono in Sicilia col giusto atteggiamento, cercando di essere aggressivi sin dai primi minuti. La Betaland si fa trovare impreparata e va un pò in difficoltà nei minuti di pressing tutto campo ben studiati da coach Esposito. Poi, al rientro dal timeout, Di Carlo sistema le cose e si affida alla sapienza di Milenko Tepic per risistemare le cose in attacco: l’ala serba è ancora una volta fondamentale per i suoi, inventandosi playmaker in alcuni frangenti, difendendo sui lunghi in difesa e catturando ben 10 rimbalzi. E non potrebbe essere altrimenti, perché in situazione di emergenza sotto canestro (assenti ancora Delas e Nicevic), Di Carlo è costretto a chiedere sacrifici un po’ a tutti: vale lo stesso, infatti, per Stojanovic, stasera onnipresente, chiamato a difendere su Boothe.

Nel primo tempo Pistoia gioca discretamente, partendo con Magro e Boothe nello starting five con l’intenzione di mettere in difficoltà i siciliani proprio sotto canestro. I 14 rimbalzi a 5 del primo tempo danno infatti  ragione ad Esposito. Ma i problemi arrivano al tiro, perché Pistoia chiude ancora una volta con una percentuale pessima da 3 (1/13, 8%).

“E’ un problema mentale”, afferma Esposito in conferenza stampa, il quale non riesce a spiegare l’involuzione della sua squadra che continua a fare fatica ad ogni trasferta.

Nel secondo tempo la The Flexx prova a ricucire il gap ma 5 minuti folli di Bruno Fitipaldo (due bombe e due penetrazioni) ricacciano via ogni tentativo di rimonta.

 

BasketItaly.it MVP: Vojislav Stojanovic. 19 punti, 5/8 da due, 2/6 da tre, 8 rimbalzi, 20 di valutazione. Grande prova di maturità del classe ’97 serbo, dal quale ci si aspettava una bella prestazione dopo qualche partita negativa: la risposta arriva alla grande, con una prova a 360° sia in difesa che in attacco e una presenza in campo mostruosa. Segna, difende, e fa gli straordinari su Boothe. Se riesce ad essere continuo, è un’arma letale in più per coach Di Carlo.

 

Betaland Capo d’Orlando – Giorgio Tesi Group Pistoia 79-64 (19-22, 41-32, 62-54)

 

Capo d’Orlando: Carlo Stella n.e., Galipò G. n.e., Tepic 6, Fitipaldo 13, Iannuzzi 12, Laquintana, Perl, Nicevic n.e., Diener 9, Edwoh n.e., Archie 20, Stojanovic 19. Coach: Di Carlo.

Pistoia: Cournooh 1, Di Pizzo n.e., Petteway 8, Okereafor 2, Antonutti 3, Lombardi 12, Crosariol 1, Magro 8, Roberts 6, Moore 11, Boothe 12. Coach: Esposito

 

Tiri da due: Capo d’Orlando 21/38, 55% ; Pistoia 25/51, 49%

Tiri da tre: Capo d’Orlando 8/23, 35% ; Pistoia 1/13, 8%

Tiri liberi: Capo d’Orlando 13/16, 81% ; Pistoia 11/14, 79%

Rimbalzi: Capo d’Orlando 36 (27 dif., 9 off.) ; Pistoia 33 (24 dif., 9 off.)

Assist: Capo d’Orlando 14 ; Pistoia 7

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *