Cantù sonda Vitali e Gentile e pensa al 5+5

Il nuovo Direttore Sportivo Danele Della Fiori attraverso le colonne de “La Provincia” fa sapere che la Pallacanestro Cantù sta valutando l’opzione di costruire la nuova squadra puntando sulla formula del 5+5 anche se niente è ancora deciso: “E’ un pò presto per dirlo, ma la soluzione del 5+5, nonostante gli impegni di Coppa, potrebbe essere una valida soluzione se decideremodi costituire un nucleo forte di italiani che sappia trascinare gli stranieri. E sugli americani bisognerà fare scelte molto precise, che si incastrino bene con quelle degli italiani”.

 Di certo c’è che Cantù riparte da coach Pino Sacripanti e già due dei 5 italiani sono stati scelti: Aradori e Abass infatti fanno già parte del nuovo roster ma anche Cusin potrebbe rimanere.

A questi tre si potrebbe aggiungere uno tra Stefano Gentile e Luca Vitali : “Gentile l’ha lanciato Pino a Caserta e potrebbe essere una soluzione. Vitali è dato in uscita da Cremona ed è un giocatore che ci piace. Ma stiamo sondando tutto il mercato dei piccoli italiani»”

A riguardo del resto della squadra della stagione appena conclusail DS dichiara: “Mancinelli? Ha dato meno del previsto e lui lo sa bene. Leunen ha offerte importanti, ma è molto legato a Cantù. Brooks è in scadenza, farà le Summer League, ma valuteremo la sua conferma. Parleremo anche con Tabu: ha un contratto importante, con lui si dovrà parlare soprattutto di minutaggio. Con Mazzarino non c’è fretta. Noi però vorremmo che restasse”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *