fbpx
Home Serie A Cantù si scuote nella ripresa, battuta Treviso grazie a Frank Gaines
Cantù si scuote nella ripresa, battuta Treviso grazie a Frank Gaines

Cantù si scuote nella ripresa, battuta Treviso grazie a Frank Gaines

0

Per la 20° giornata del campionato LBA Serie A UnipolSai 2020-2021, si sono affrontate al PalaDesio l’Acquas S. Bernardo Cantù e la De’ Longhi Trevisi Basket. Il match è stato vinto da Cantù per 83-76.

La Pallacanestro Cantù, dopo la sconfitta contro l’Umana Reyer Venezia, torna alla vittoria grazie a una ripresa di sacrificio di squadra e una difesa totalmente cambiata che ha mandato in crisi Treviso. Guidati dai 22 punti di Frank Gaines e dai 14 di Jaime Smith, gli uomini di coach Piero Bucchi hanno cambiato marcia. Oltre a Gaines e Smith, prova collettiva con Pecchia, Procida e Jordan Bayehe a guidare la riscossa brianzola per una vittoria fondamentale e di pieno ossigeno per la lotta salvezza.

Dopo il ko interno contro l’Happy Casa Brindisi, per Treviso è il secondo ko consecutivo. David Logan, dopo i 14 punti nel primo tempo, nella ripresa non ha segnato un singolo punto ed è uscito per falli commessi, classico esempio della serata negativa della formazione di coach Menetti. Non è bastato un Michal Sokolowski da 20 punti e 9 rimbalzi, oltre a Dewayne Russell da 14 e 4 assist.

Cronaca del match

Dopo 4′ avvio ottimo di Treviso che si porta sul 5-12 con due triple di David Logan. Gli ospiti costruiscono la loro prima fuga del match, altre due triple di Sokolowski a segno per il 10-21 al 7′, time-out Cantù. La De’ Longhi continua a tenere il vantaggio grazie anche alla second unit della panchina, Imbrò e Chillo su tutti. Nonostante un buon Frank Gaines, i veneti chiudono avanti il primo quarto sul 17-26.

Secondo periodo e Michal Sokolowski conduce Treviso sul 22-32 al 12′. Ma un paio di giocate di Gabriele Procida, tra cui una sua stoppata su Vildera, guidano la reazione di Cantù che si porta sul -4 sul 32-36 al 15′. David Logan ritorna a tempestare la retina avversaria con Cantù che però regge di nuovo tornando a -4 sul 37-41 con il canestro di Jazz Johnson dopo 18′. Frank Gaines porta i lombardi sul -1 (40-41 al 18′), ma Matteo Imbrò e Sokolowski portano il 43-48 a fine primo tempo in favore di Treviso.


Si ritorna in campo e dopo il +7 firmato da Russell, Treviso subisce la controffensiva di Cantù con le triple di Smith, Leunen e Gaines, 52-50 al 22′, time-out coach Menetti. L’attacco di Treviso non è fluido quanto il primo tempo, l’Acqua S. Bernardo grazie a Smith e Pecchia si porta sul +4 al 26′, 61-57. Ma i biancocelesti non vogliono mollare e tengono il match a contatto. I liberi di Kennedy e Gaines fanno volare i padroni di casa sul +6 dopo tre periodi, 66-60, massimo vantaggio per i padroni di casa.

Ultimo quarto: Kennedy infila il +8 brianzolo, nuovo massimo scarto a 8’50”, 68-60. Treviso però, nel momento più critico del match, piazza uno 0-6 di break con cui si porta a -2, 68-66 a 6’57” dalla fine del match, time-out coach Piero Bucchi. Cantù si porta sul +5, ma Akele fa ritrovare la tripla ai viaggianti dopo 13 errori consecutivi dalla distanza, 71-69 a 4’55” dalla conclusione. Le scorribande di Pecchia e Gaines producono liberi, è 75-69 a 3’38”. Ma Treviso va in difficoltà estrema, Cantù con Smith e Bayehe si porta sul +8 a 2’04”, time-out coach Menetti. Gaines prima con un canestro fortunoso, e successivamente Bayehe con i liberi, chiudono il match. Finisce 83-76.