Home Serie A Brindisi. Vitucci: “Sempre abbastanza complicato dare un giudizio a priori sul calendario”
Brindisi. Vitucci: “Sempre abbastanza complicato dare un giudizio a priori sul calendario”

Brindisi. Vitucci: “Sempre abbastanza complicato dare un giudizio a priori sul calendario”

0

La Legabasket ha diramato il calendario della LBA Serie A 2020/21. La regular season avrà inizio il 27 settembre e si concluderà il 2 maggio.

La nuova stagione sportiva per la Happy Casa Brindisi comincia nel modo in cui si era conclusa la scorsa annata, interrotta causa Coronavirus. All’esordio in campionato i biancoazzurri faranno visita ai campioni in carica della Reyer Venezia, remake della finale di Coppa Italia 2020, ultima partita ufficiale disputata dalle due squadre risalente ormai a sei mesi fa. Turno natalizio in trasferta a Cremona il 27 dicembre, mentre la prima partita del 2021 si giocherà al PalaPentassuglia il 3 gennaio contro Trento. La doppia sfida con Milano programmata il 13 dicembre in Lombardia e l’11 aprile in Puglia.

Le finestre riservate alle squadre nazionali (la prima per la qualificazione agli Europei del 2021 a cui l’Italia è già qualificata, la seconda per i Mondiali del 2023) è prevista nella settimana da lunedì 23 novembre a martedì 1° dicembre mentre la seconda è in programma da lunedì 15 a martedì 23 febbraio 2021. Resta immutato il format di quarti e semifinali che si disputeranno al meglio delle 5 gare e la finale che si giocherà al meglio delle 7 gare.

Questo il commento dell’allenatore Frank Vitucci: “Sempre abbastanza complicato dare un giudizio a priori sul calendario.  Per noi è certamente molto importante la combinazione tra le partite di Lega A  e di Champions League, dovendo incastrare le trasferte in Italia e in Europa. L’inizio è senza dubbio ostile, dovendo esordire sul campo della Reyer Venezia, squadra collaudata e completa in ogni repartoRicominciamo da dove avevamo concluso, sperando che si possa finalmente tornare a parlare di basket giocato”.

Ufficio Stampa Happy Casa Brindisi