fbpx

Brindisi-Cantù, Nando Marino commenta il finale in conferenza stampa

Al termine della gara tra Brindisi e Cantù che ha visto perdere amaramente i padroni di casa biancazzurri, il Presidente della New Basket Brindisi Nando Marino prende parte alla conferenza stampa e commenta così i minuti conclusivi del match:

 

“Devo denunciare una cosa nazionale e mi auguro che in Federazione guardino l’ultimo secondo e mezzo di gara a gioco fermo, poiché la terna arbitrale non ha avuto gli attributi di fischiare un tecnico a un giocatore di Cantù che ha preso in giro il nostro pubblico, creando una situazione di grande difficoltà. Soltanto la correttezza del pubblico di questa città ha evitato che ci fosse una rissa in campo. Io non giudico il lavoro degli arbitri in campo, il fallo in più o il fallo in meno, perché siamo bravi tutti a criticare ma quando si sta in campo non è sicuramente un lavoro facile. Ma a gioco fermo non si può fare a meno di vedere una scena simile e con un fallo tecnico forse ora staremmo parlando di un’altra partita. Faccio comunque i complimenti a Cantù che non ha mai mollato, ma i complimenti vanno anche ai nostri giocatori che sono stati bravi a recuperare la partita. Facendo un’analisi abbiamo vinto due partite e perse altrettante solo nel finale da quando c’è coach Vitucci, segno che si sta lavorando bene e forse il peggio è passato. Ora avremo partite toste ma sono convinto che continuando a giocare con cuore, grinta e tecnica, l’anno prossimo parleremo ancora di Lega A a Brindisi”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *