Brindisi, caccia al pivot: Simmons non tornerà, si punta un giocatore di “grande livello”

Cederic Simmons Brindisi

L’Enel Brindisi è al lavoro in queste ore per completare il proprio roster e inserire l’ultimo tassello mancante di quello che sarà il prossimo starting five, con la casella del pivot da riempire. Dopo i numerosi colpi messi a segno dal GM Giuliani, entro la fine della settimana si conta di chiudere la trattativa per il nuovo centro titolare, anche se per ora i nomi rimangono top secret.

Quel che è certo è che Cedric Simmons non tornerà a indossare la canotta biancoazzurra. Il grave infortunio subito nella scorsa stagione durante la partita con Varese, e una conseguente riabilitazione lunga e difficoltosa, hanno portato gli uomini di contrada Masseriola alla definitiva decisione di dividere le proprie strade. Troppo alto il rischio di affidarsi a un giocatore non in grado di garantire continuità, contando che in questa stagione verrà disputata l’EuroCup, e atletismo come in passato.

A certificarlo sono le parole del Presidente Marino, rilasciate a “La Gazzetta del Mezzogiorno”: “Voglio bene e sono grato a Simmons per quello che ha fatto per noi. Però, con dirigenti e tecnici abbiamo convenuto che i nostri impegni immediati ci porteranno a scontrarci presto anche a livello internazionale, oltre che con il campionato. Abbiamo bisogno, quindi, di farci trovare subito pronti per affrontare tutte le gare. Da qui la nostra decisione, che è collegiale, di ampliare il raggio di azione nel tentativo di innestare nel gruppo appena costruito, un elemento pronto a dar da subito il suo contributo“.

Il numero uno del sodalizio brindisino, traccia infine anche l’identikit del nuovo pivot da prendere: “Ci sono un paio di nomi: guarda caso hanno quasi entrambi le stesse caratteristiche. I nostri tecnici hanno gettato la rete. Aspettiamo e vediamo. Non abbiamo molta fretta, ma ci farebbe piacere definire presto l’organico e farci trovare pronti per affrontare nel migliore dei modi la nuova stagione. Se va come tutti speriamo, quello che arriverà sarà un giocatore di grande livello. Assicurerà tanta atleticità e allo stesso tempo grande fisicità. Poiché dovrà alternarsi con Kenny Kadji, diciamo pure che sarà, se riusciremo nel nostro intento, un tipo alla Lawal”.

9 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *