Brescia reagisce e sconfigge un’evanescente Cantù 81-63

Ufficio Stampa Leonessa Brescia

Dopo la sconfitta di Pistoia di una settimana fa e la batosta di mercoledì a Belgrado in Eurocup, la Germani Leonessa Brescia ritorna alla vittoria battendo al PalaLeonessa l’Acqua S.Bernardo Pallacanestro Cantù per 81-63. Un match deciso sostanzialmente dal primo tempo con Jordan Hamilton e Gerald Beverly protagonisti (si era 40-23 al 19′), poi Brescia ha mantenuto sempre l’inerzia nonostante Cantù a inizio ultimo quarto sia tornata sotto la doppia cifra al 31′, 60-52. Ma dopo l’espulsione di Andrea Diana per doppio tecnico, la Germani con Laquintana, Vitali e Zerini sugli scudi ha chiuso la questione nei minuti finali. Per la Leonessa Mvp Jordan Hamilton con 17+9, doppia doppia di Gerald Beverly con 12 e 11, solido Andrea Zerini con 6 e 10 carambole catturate. Nell’immediato futuro, per la Leonessa c’è la sfida contro Ulm da dentro o fuori in Eurocup. Per la squadra di Evgeny Pashutin 6a sconfitta consecutiva, orrende prestazioni di Frank Gaines (5 punti con 2/16 al tiro, -8 di valutazione) e Tony Mitchell (uscito per falli, 3/16 nelle conclusioni). Nelle statistiche si salvano i soliti Jefferson (16 e 9 rimbalzi) e Udanoh (11 e 10 rimbalzi) oltre alla tenacia di Parrillo, ma troppo poco.

CRONACA_ Parte meglio la Leonessa sul 12-5 dopo 3′ con Hamilton e Beverly. Cantù soffre a rimbalzo con Beverly a spadroneggiare mentre Hamilton fa la voce grossa al tiro pesante (13 punti personali nel primo quarto) 21-12 al 7′. Mitchell con una schiacciata da top five cerca di scuotere l’Acqua S.Bernardo, ma Cunningham chiude i primi 10 minuti sul 25-14 con coach Diana a beccarsi un fallo tecnico per proteste su dei contatti sotto canestro. A inizio seconda frazione Brescia pasticcia un po’ in attacco e Cantù ricuce il divario fino al -7 con Udanoh e Jefferson, 27-20 dopo 13′, time-out Brescia. La Leonessa si riprende con Cunningham, Laquintana e Sacchetti scappando sul 34-20 mentre Cantù perde palloni a volontà e si innervosisce (Udanoh se la prende vistosamente con i compagni), Gaines va fuori partita totalmente (-10 di valutazione nel primo tempo) per un 34-20 al 16′, time-out di un arrabbiato Pashutin. L’antisportivo di Blakes su Sacchetti è l’evidente confusione degli ospiti che crollano sul -17 sui liberi di Beverly che poi “regala” un autocanestro a Cantù, 40-25 al 18′. Udanoh allo scadere del tempo su interferenza bresciana chiude la prima metà del match sul 43-29. 56 a 17 la valutazione complessiva.
Si ritorna in campo, Hamilton e Allen riportano il +17 casalingo dopo 22′, Gaines trova finalmente i primi punti del match e fa chiamare time-out a Diana, 51-39 al 23′. Mitchell spara a salve (ad un tratto della partita, 1/13 al tiro), la tripla di Vitali e Beverly di energia danno alla Leonessa il +13 al 28′. Poi, piccola reazione Cantù, con Jefferson e Udanoh che portano l’Acqua S.Bernardo sul -9, 60-51 dopo 30′. Ultimo quarto. E’ -8 Cantù con ½ ai liberi di Jefferson, poi coach Diana si vede fischiare il secondo fallo tecnico per proteste, e quindi viene espulso dal campo con il vice Magro a prendere il suo posto; l’episodio scatena l’effetto di scossa per la Leonessa che con Laquintana e Moss si porta sul +15 a 7’11” dal termine, time-out Cantù, 69-54. Zerini mette il +17, poi escono per falli Mitchell e Laquintana, 73-56 a 4’01” dalla fine, time-out Pashutin. Cantù non ne ha più, Brescia con Zerini e Luca Vitali (che supera i 3mila punti in Serie A) chiude al meglio e conquista la vittoria. Finisce 81-63.

MVP BasketItaly.it: Jordan Hamilton.

Germani Leonessa Brescia – Acqua S. Bernardo Pallacanestro Cantù 81-63 (25-14; 43-29; 60-51)

Brescia: Allen 3, Hamilton 17, Abass 8, Vitali 9, Laquintana 9, Cunningham 8, Caroli ne, Beverly 12, Zerini 6, Moss 2, Sacchetti 7. Coach: Andrea Diana.

Cantù: Gaines 5, Mitchell 10, Blakes 13, Udanoh 11, Baparapè ne, Parrillo 8, Davis ne, Tassone, La Torre, Pappalardo ne, Quaglia, Jefferson 16. Coach: Evgeny Pashutin.

Arbitri: Saverio Lanzarini, Fabrizio Paglialunga e Alessandro Perciavalle.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata