Home Serie A Bologna-Varese: vincere per mentenere viva la speranza playoff

Bologna-Varese: vincere per mentenere viva la speranza playoff

0

Dwight Hardy BolognaI riflettori della Unipol Arena si accenderanno nuovamente questa sera alle 20,30 quando scenderanno in campo due storiche avversarie, Bologna e Varese.

In una partita che si preannuncia equilibratissima, perlomeno sulla carta, le due formazioni si contenderanno un successo che potrebbe rivelarsi fondamentale in ottica playoff: con solo tre giornate al termine, chi vince potrebbe mantenere vive le speranze di accapararsi un posto tra le otto fortunate che disputeranno la post season.

Virtus e Cimberio stanno viaggiando in momenti molto simili: mentre Bologna è reduce da ben tre vittorie di fila (di cui una di prestigio con Brindisi, insieme a quelle di Avellino e Caserta), Varese ha ottenuto tre successi nelle ultime quattro gare (Pesaro, Pistoia e Caserta).

IL DUELLO

Sarà interessantissimo assistere alla sfida personale che, sicuramente, il bianconero Dwight Hardy ingaggerà contro il pariruolo avversario Adrian Banks. Le due guardie americane hanno una grande propensione per il canestro ed entrambe viaggiano ad una media di ben 17 punti a partita, mantenendo delle percentuali molto simili.

I PRECEDENTI

Sono ben 153 i precedenti tra Granarolo e Cimberio: a vincere di più sono stati i biancorossi, impostisi 79 volte contro le 74 bolognesi. La Virtus, inoltre, non vince con Varese da 4 incontri: l’ultima vittoria contro i lombardi risale ad un Canadian Solar-Cimberio datato 13 novembre 2011.

banks varese QUI BOLOGNA

Qualche difficoltà per coach Valli in vista dell’incontro con Varese perchè sia Hardy che Negri non sono stati molto bene, anche se probabilmente saranno della partita, seppur non al 100%. La pausa dell’All Star Game della scorsa settimana, che precede quattro sfide di fuoco con appunto Varese, Pesaro, Pistoia e Cantù, non sembra preoccupare più di tanto l’allenatore virtussino che l’ha invece sfruttata al meglio: “Si riprende a giocare dopo 13 giorni- dice Valli nella conferenza prepartita di rito. E’ una pausa onestmente inconsueta e le squadre a quattro partite dalla fine sarebbero già in ritmo. Il lavoro più lungo del solito, però, è servito per inserire ancora meglio i nostri nuovi giocatori”. Valli si concentra poi sugli avversari di giornata: “Varese ha le nostre stesse motivazioni, viene da un campionato analogo al nostro. Probabilmente le loro ambizioni erano leggermente più alte delle nostre, ma come noi si può giocare tutta la stagione in queste ultime quattro partite. Hanno cambiato playmaker, prendendo Stoglin, che è un giocatore molto interessante ed ha molti punti nelle mani. Ere e Banks, inoltre, sono fra i giocatori che segnano di più nel nostro campionato”. L’allenatore bolognese si concentra poi su quelle che saranno le chiavi dell’incontro: “Dovremo trovare costanza nei 40 minuti, partendo dalla difesa, perché in attacco stiamo migliorando ma non abbiamo ancora la sicurezza di una squadra collaudata da tempo. Dovremo limitare Varese nel tiro da tre e nel contropiede, la partita si deciderà sicuramente sul finale, quindi dovremo mantenere la calma e il controllo in tutti i possessi che giocheremo”.

QUI VARESE

Nessun problema in quel di Varese: anche l’ultimo arrivato, Terrel Stoglin, sembra essersi ambientato al meglio in casa biancorossa. Bizzozi potrà quindi contare su tutto il roster in vista della fondamentale sfida con Bologna: “Negli ultimi sette giorni abbiamo lavorato bene e con l’organico al completo. Nella precendente settimana, invece, con i pochi giocatori a disposizione a acausa della convocazione in nazionale o per acciacchi vari, ci siamo concentrati nel completare l’apprendimento di Stoglin dei nostri schemi caricandolo di altre ore in palestra”. Coach Bizzozi parla poi degli avversari: “Partiamo consapevoli di affrontare una squadra in salute e che sa vincere. Ha un arma in più in Walsh che Valli sta utilizzando come un bisturi sugli avversari inserendolo nei momenti caldi dalle partita riuscendo spesso a rompere l’equilibrio”. La chiave per vincere? “Noi dovremo avere grande reattività nel rispondere alla loro maggior duttilità, una caratteristica quest’ultima con la quale hanno messo in difficoltà diverse squadre. Non voglio pensare agli effetti di una vittoria o di una sconfitta. Siamo salvi ma non per questo dobbiamo rilassarci. A Bologna voglio vedere una squadra determinata a dare un senso a questa stagione giocando bene. Quando il campo avrà dato il suo verdetto ne prenderemo atto e penseremo all’impegno successivo”.

Granarolo Bologna – Cimberio Varese, Unipol Arena, ore 20:30

Arbitri: Martolini, Paglialunga e Di Francesco 

Niccolò Coscia (@Nick_Coscia)