Bell è infermabile. Reggio Emilia supera Venezia e ipoteca le Final Eight

Troy Bell Reggio Emilia vs Matteo Formenti BrindisiLa Grissin Bon Reggio Emilia chiude il 2013 con la nona vittoria stagionale in casa tra campionato ed EuroChallenge battendo la l’Umana Reyer Venezia di venti punti. Match combattuto ed equilibrato fino al 25′ quando la Reggiana, trascinata da un super Bell e Kaukenas, ha dato l’accelerata definitiva che ha portato alla vittoria, complice anche le corte rotazioni e i troppi errori al tiro dei veneziani.

 

In casa emiliana protagonista assoluto Troy Bell, autore di 25 punti e 7 rimbalzi. Oltre al n.10 bianco-rosso, splendido apporto dalla panchina per Kaukenas, 17 punti, 8/8 ai liberi e 6 assist. In doppia cifra per i padroni di casa anche Cinciarini con 14+6 assist e White con 13. Da annotare la splendida prestazione del giovane Riccardo Cervi, 6 punti, 6 rimbalzi e ben 5 stoppate che ha nascosto quella non molto positiva di BrunnerPer Venezia non è bastato un generosissimo Luca Vitali, 16 punti in 38 minuti di utilizzo e un sempre più convincente Nicola Akele, 8 punti e tanto fosforo sul parquet. Al contrario del giovane under19, da cancellare la serata di Donell Taylor: a parte gli 11 punti e gli 8 rimbalzi catturati, prosegue con delle scelte di tiro discutibili (6/17), e sporca ancor di più la sua serata negativa con l’espulsione a poco più di 3′ dalla fine del match per aver scagliato il pallone all’arbitro.

Venezia comincerà il 2014 con un’ulteriore trasferta, questa volta nella capitale in casa dell’Acea Roma per le ultime speranze di Final Eight. Reggio Emilia invece sarà di scena al Pianella di Cucciago contro l‘Acqua Vitasnella Cantù.

Cronaca in breve:

Per Reggio Emilia partono in quintetto Cinciarini, Bell, White, Silins e Brunner. Venezia risponde con Vitali, Akele, Taylor, Smith ed Easley.

Il match comincia con il 6-2 veneziano firmato dalla schiacciata di Easley su assist di Smith. 6-11 al 5′, realizzazione da sotto di Easley (sul tabellino anche la tripla del giovane Akele). Venezia continua a comandare la partita sul 10-15 al 6′ con canestro dall’area di Vitali. Ancora il play della Reyer a segno con la tripla a rispondere al 4-0 reggiano di Brunner e Cinciarini. Kaukenas allo scadere dei 24″ trova i liberi sul tiro da tre; al rientro dal time-out chiamato da Markovski, il lituano non sbaglia (17-18 al 9′). Dopo il canestro di Bell, Vitali e Taylor, quest’ultimo complice una rubata sulla rimessa, chiudono il quarto sul vantaggio esterno per 21-22

Troy Bell con una tripla con alto coefficiente di difficoltà apre il secondo quarto. La Reyer risponde con 4 punti di Linhart intervallati dalla schiacciata di Antonutti (26-26 al 13′). L’equilibrio del match continua; capitan Antonutti firma la tripla per la Reggiana per il +3, ma due canestri veneziani di Taylor e Vitali ribaltano nuovamente la situazione. Time-out Menetti (31-32 a 4’50” della termine del tempo). White va a segno due volte (35-32 al 16′), ma è ancora parità con la bomba dell’ex Taylor (37-37 al 18′). Il tempo si chiude con l’1/2 ai liberi di Vitali, 40-40 dopo i primi 20′.

Il secondo tempo si apre con la seconda tripla della serata di Akele e il contropiede di Vitali (40-45 al 21′). Reggio impatta immediatamente (tripla di White per il 45-45 al 23′). Ancora l’ex Knicks segna dai 6.75m dopo un canestro annullato a Silins causa incomprensione tra i tre arbitri, ma al 26′ il punteggio è ancora in parità sul 49-49. Grande azione dei padroni di casa con la stoppata di Cervi su Easley su tentativo di schiacciata, Bell realizza in contropiede ma Smith e 2/2 ai liberi di Peric riportano avanti Venezia (51-54 al 28′). Dopo la tripla di Cinciarini, arriva la terza penalità di Easley a significare problemi di falli per la Reyer. Time-out Markovski a 3’27” dalla fine del periodo. Reggio fa due viaggi in lunetta (57-54 al 27′). Dopo il canestro di Taylor, Reggio decide di accelerare: Cinciarini, un gioco da 4 punti di Kaukenas e Cervi con la bimane spingono i bianco-rossi sul +9 prima della schiacciata di Easley che chiude il quarto sul 65-58. Da notare nel terzo periodo ben 6 palle perse della Reyer a fronte delle altrettante di tutto il primo tempo.

Kaukenas con la tripla apre l’ultimo quarto, Venezia reagisce cercando di tenere vivo il match con un 4-0 di parziale firmato da Linhart e Taylor. Dopo il canestro in contropiede di Bell nato da un’altra stoppata di Cervi (il ricevente stavolta è Taylor), Markovski chiama time-out per cercare di tenere viva la partita (73-62 a 7’23” dalla fine dell’incontro). Ma Venezia non riesce più a ricucire il passivo, Bell e Kaukenas vanno ancora a segno con le triple (79-64 a 4’30”). Linhart trova anch’esso la bomba, ma gli risponde immediatamente Bell, il match è praticamente chiuso (83-67 al 37′). A 3’06” dalla fine del match, Taylor espulso dal parquet. Reggio Emilia può esultare. Nel garbage time da segnalare l’alley-oop Cinciarini per Cervi. Finisce 93-73.

Grissin Bon Reggio Emilia – Umana Reyer Venezia 93-73 ( 21-22; 40-40; 65-58)

Reggio Emilia: White 13, Filloy , Brunner 6, Antonutti 9, Bell 25, Mussini n.e. , Kaukenas 17, Cervi 6, Silins 3, Pini n.e., Cinciarini 14.

Venezia: Peric 6, Zennaro n.e. , Linhart 11, Paolin n.e., Vitali 16, Taylor 13, Smith 11,  Akele 8, Vildera n.e., Magro , Easley 8.

Mvp: Troy Bell

Arbitri: Cerebuch, Caiazza e Filippini.

BasketItaly.it ©, Riproduzione riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *