Avellino, il presidente Sampietro: “Proveremo a trattenere Lakovic”

Avellino con 7 vittorie nelle ultime 8 partite è di gran lunga la squadra più in forma del momento. In terra irpina qualcuno sogna ancora i play-off, altri, forse con più realismo, sostengopno che sia giusto iniziare a programmare già da adesso il futuro. Ed ecco che quindi il tema della riconferma dei “big” come Lakovic ed Ivanov e del coach Pancotto sale alla ribalta. Dice la sua anche il presidente Sampietro dalla colonne de “Il Mattino”:

Alcuni giocatori, a quanto ne so, già hanno chiesto di poter rimanere e questo cii fa piacere. Il presente è diverso dal passato. Due o tre anni fa i giocatori non vedevano l’ora di andare via per tornare a casa. Adesso il gruppo è compatto, sono tutti contenti. Di programmi si parla e non si parla, non c’è nulla di concreto. Siamo concentrati a chiudere il campionato nel migliore dei modi. Per la prossima stagione vorremmo tenere tutti, ma sappiamo che non sarà possibile. Lakovic è un campione, ha portato qualità nel gioco, ha compattato lo spogliatoio, aiutando gli altri ad esprimersi meglio. Da noi si è confermato top player. Quale squadra non lo vorrebbe? Per lui e per Ivanov sarà forte l’interesse di tante società, noi siamo disposti a fare un tentativo, ma tutto dipenderà dalla loro volontà.

Sui play-off: “Senza gli arrivi di Pancotto e Lakovic e successivamente di Hunter e Brown, non togliendo nulla agli altri, sarebbe stato tutto più complesso. Si sono visti i risultati degli sforzi fatti dalla società in un girone di ritorno strepitoso. Se le vincessimo tutte e quattro e Venezia dovesse perderne tre, saremmo nei playoff. Inoltre l’Umana verrà a giocare da noi e questo è indubbiamente un vantaggio. È chiaro che sarà molto difficile approdare alla post season, ma sognare non costa nulla. L’anno scorso ci hanno accusato di falsare il campionato, mentre oggi Bologna, con un comportamento poco sportivo, sta determinando la griglia playoff, ma nessuno interviene. Comunque ringraziamo la Sidigas e Giannandrea De Cesare che hanno messo ordine, facendo diventare la Scandone una società organizzata, con degli investimenti importantì anche a campionato in corso.”

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *