Avellino, ecco la terza vittoria di fila: battuta Varese 83-63

Will Thomas Sidigas AvellinoCon una solida prestazione di squadra (55.6% da due, 50% da tre e 16 assist complessivi) Avellino batte Varese 83-63 e raccoglie la terza vittoria di fila (miglior striscia stagionale). Decisivi per gli irpini i parziali di 25 a 0, piazzato agli albori del match, e l’8-0 inflitto ad inizio ultimo periodo dopo che gli ospiti erano rientrati fino al -5 ad inizio ripresa. Note positive per coach Vitucci giungono soprattutto dalla difesa: dopo i 72 punti concessi a Roma e i 70 a Pistoia, arrivano i soli 63 segnati da Varese, per poco più di 68 punti di media subiti negli ultimi tre successi. Sembra quindi dare i suoi frutti l’esclusione dei dissidenti Dean e Richardson senza i quali la Sidigas sembra aver trovato la quadra, nonostante il sostituto Foster abbia steccato l’esordio (0 punti in 10’ con 0/2 dal campo e -3 di valutazione). Per l’ex Cremona e Bayern Monaco insufficienza giustificata avendo solo una settimana di allenamenti nelle gambe. Avellino pertanto vola sulle ali del trio Ivanov-Cavaliero-Thomas: il bulgaro scrive 22 punti e 13 rimbalzi (7/11 da due e 8/12 ai liberi), il play triestino ne mette 21 con 5 assists (4/6 da due e 4/5 da tre) mentre l’americano referta 17 punti e 8 rimbalzi. Sul fronte opposto Varese non riesce mai ad impensierire seriamente gli avversari se non sul -5 di inizio secondo tempo (42-37 al 23’): resta sotto per tutto l’incontro, se si eccettua il 4-0 delle battute iniziali ed è costretta a dover ricucire quasi sempre un distacco oltre la doppia cifra. Non bastano agli uomini di Frates i 14 di Sakota e i 12 di Clark.

La cronaca
Nelle prime battute Varese sembra far la voce grossa grazie a Clark e Banks (0-4 al 1’) ma in un amen Avellino risponde con rabbia e con un maxi parziale di 25-0 (5/8 da due e 5/7 da tre) scrive un largo margine (+21 sul 25-4 all’ 8’). Scekic, Clark ed Ere provano a fermare l’emorragia e proprio sul finire di quarto con un contro break di 8-0 riducono il passivo (25-12 al 10’). Il secondo periodo conferma il buon momento di Varese che con due liberi di De Nicolao torna sotto la doppia cifra di distacco (28-20 al 14’). Anche grazie ad un positivo Biligha, Avellino ritorna sul +14 (34-20 al 18’) ma ancora una volta gli ospiti tornano sotto la doppia cifra proprio nei pressi della sirena di metà tempo, complice anche l’1/4 ai liberi di Ivanov (37-28 al 20’).Cimberio Varese
Al ritorno dagli spogliatoi Thomas prova a tenere a distanza gli avversari ma Clark, Banks e Sakota riportano Varese a -5 (42-37 al 23’). Ivanov e Thomas riportano Avellino sul +10 (47-37 al 24’), margine che rimane inalterato per tutto il terzo quarto, grazie alla solida prova della coppia di centri biancoverdi (56-46 al 30’). In avvio di ultimo periodo Avellino dà una nuova spallata agli avversari e sarà quella decisiva: un canestro e una tripla di Spinelli e una seconda tripla di Cavaliero danno il +18 (64-46 al 33’). Sakota prova a tenere in vita i suoi con la tripla del -13 (71-58 al 37’) ma 4 punti consecutivi di Ivanov e una tripla di Cavaliero scrivono nuovamente il +20 (78-58 al 38’). Di fatto la partita va in archivio. I restanti minuti servono solo a delineare l’83 a 63 finale.

Il tabellino
SIDIGAS AVELLINO – CIMBERIO VARESE 83-63 (25-12, 12-16, 19-18, 27-17)
Sidigas Avellino: Thomas 17, Biligha 3, Lakovic 5, Spinelli 9, Ivanov 22, Dragovic, Morgillo n.e., Cavaliero 21, Riccio n.e., Foster, Hayes 6 . Coach: Frank Vitucci.
Cimberio Varese: Scekic 9, Sakota 14, Rush 2, Clark 12, Banks 7, De Nicolao 4, Battistini n.e., Johnson 6, Balanzoni n.e., Mei n.e., Ere 9, Polonara. Coach: Fabrizio Frates.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *