Home Serie A Al PalaTrento si sfidano le due sorprese del campionato: l’Aquila accoglie la Vanoli

Al PalaTrento si sfidano le due sorprese del campionato: l’Aquila accoglie la Vanoli

0

Vitali (Cremona)

Sfida importante a Trento tra due squadre che fino ad oggi sono state tra le sorprese in positivo del campionato. La Dolomiti Energia è infatti nella bagarre playoff, mentre Cremona è addirittura 5°, appaiata con l’EA7.

Qui Trento – La squadra di Buscaglia prosegue nel suo processo di crescita, arrivando al match con due vittorie di fila in tasca. L’Aquila ha generato tanto entusiasmo, ma l’allenatore predica calma, sopratutto perché avrà di fronte una squadra che può contare su due giocatori molto navigati per la Serie A: “Affrontiamo una squadra in grande forma che ha peraltro vinto sempre in trasferta, ma anche da parte nostra c’è da registrare una grande voglia di ottenere altri successi. Gli stimoli sono infatti ancora molti, probabilmente raddoppiati dopo la bella vittoria contro Pistoia. Vitali e Cusin son una delle coppie più pericolose della Serie A. Presi singolarmente non avranno il talento che possono vantare altri giocatori, ma in coppia sono potenzialmente devastanti.” 

Qui Cremona – C’è tanto entusiasmo in casa Vanoli per i risultati di queste prime partite e l’innesto di Cusin non può che fare forma ai sogni dei tifosi. Il lungo arrivato da Sassari ha permesso di dare più tranquillità anche a Campani, che dal suo arrivo e dal rientro di Vitali, ha incominciato a mostrare tutto il suo talento. Anche se la vera svolta è arrivata con il rientro del play della Nazionale, i cui numeri parlano per lui: 12 punti, 5.8 rimbalzi, 5.3 assist per 19.8 di valutazione. L’avversario però non è dei più semplici, sopratutto in trasferta e per questo coach Pancotto non si fida: “Noi ci auguriamo di fare una partita delle piccole cose. Dobbiamo sfruttare l’energia del palazzetto a nostro favore e non pensare di giocare contro una neopromossa. Trento è una grande squadra”.

La chiave tattica – Come detto da Pancotto in confernza stampa, l’Aquila è la miglior squadra per rimbalzi presi (40 di media) e tira 12 volte in più rispetto alla Vanoli. Limitare i possessi dei padroni di casa sarà uno degli obblighi per Cremona, che altrimenti sarà costretta ad offrire una grande prestazione offensiva. Viceversa la Dolomiti Energia dovrà trovare un modo per ingabbiare Vitali, vero fulcro del gioco degli ospiti. Anche se non bisogna allentare la pressione su Hayes e Clark, che forniscono un ottimo supporto in termini di punti (30 in coppia). Un fattore decisivo potrebbero essere anche le percentuali dalla lunetta, visto che Trento ha viaggiato intorno al 65% nelle prime partite, mentre Cremona è la migliore squadra dalla lunetta con l’86%.

Palla a due alle 18.15, arbitreranno i signori Alessandro Vicino di Argelato (BO), Maurizio Biggi di Cassina De’ Pecchi (MI) e Guido Di Francesco di Teramo (TE).