fbpx

Non è la solita Roma, Bologna si impone per 85 a 79

Dopo due sconfitte di fila Bologna ritrova il successo e lo fa contro una Roma che non è la solita Roma, per tre quarti troppo molle in difesa e poco lucida in attacco. La SAIE3, dal canto suo, vince meritatamente e dimostra di avere due americani su tre (Hansbrouck e Smith) di ottimo livello: il primo ne mette 22 (4/9 da tre) smazzando anche 6 assists, il secondo 16 (4/5 da due) fornendo una presenza costante nei momenti caldi del match. A Roma non sono bastati il solito Datome (21 punti), un D’Ercole sempre più in fiducia (17 con 3/3 da tre) e un ritrovato Jones (11+8 rimbalzi). Calvani, che grazie alla difesa a zona applicata negli ultimi 10’ riesce a far rientrare in partita i suoi, non ha potuto fare affidamento sul solito Goss (per lui 9 punti ma 1/6 da tre e 6 palle perse) e sul solito Lawal (10 punti ma poco decisivo in difesa).

LA CRONACA

Finelli parte con Poeta, Minard, Hasbrouck, Smith e Gigli. Calvani risponde col solito quintetto: Taylor, Goss, Datome, Lorant e Lawal. Dopo un inizio equilibrato, Bologna prova un primo allungo sul 18 a 11 grazie a due triple consecutive (Minard e Hasbrouck) ma Roma presa per mano da Datome e da Jones riesce a rimanere a contatto (24-20 al 10’). Nel secondo quarto i padroni di casa trovano anche il primo vantaggio in doppia cifra del match grazie a Minard, Hasbrouck e Gaddefors (38-27 al 16’) salvo poi subire un parziale ritorno degli avversari che con Datome, Taylor e Jones, scrivono il 43 a 38 col quale si va al riposo lungo.

Al ritorno dagli spogliatoi Roma si mostra alquanto rilassata e la SAIE3 ne approfitta riallungando immediatamente sul 53-43 al 26’. La difesa romana è poca cosa e l’attacco compie scelte a volte discutibili: tutto ciò porta i padroni di casa sul +16 proprio sul finire della terza frazione (67-51 al 29’). La musica cambia in avvio di ultimo quarto: Calvani sceglie di difendere a zona e questo fa andare in crisi Bologna che alterna palle perse a tiri aperti sbagliati. L’Acea a fasi alterne riesce anche poi a concretizzare in attacco: prima grazie a D’Ercole riesce a riportarsi sul -7 (72-65 al 34’), poi grazie a due liberi di Goss riesce ad entrare negli ultimi 60” ad un solo possesso (82-79 al 39’). A questo punto lo sforzo profuso si traduce in poca lucidità negli ultimi due possessi offensivi, Bologna ringrazia e vince 85 a 79.

SAIE3 BOLOGNA: Gaddefors 8, Imbrò, Poeta 12, Moraschini, Rocca 8, Gigli 6, Landi n.e., Fontecchio n.e., Sabatini n.e., Minard 13, Smith 16, Hasbrouck 22. Coach: Alex Finelli.

ACEA ROMA: Goss 9, Jones 11, Tambone n.e., Tonolli n.e., Gorrieri n.e., D’Ercole 17, Dagunduro, Datome 21, Taylor 9, Lawal 11, Czyz 1, Lorant. Coach: Marco Calvani.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *