La The Flexx Pistoia affonda L’Openjobmetis. Varese mai in partita

La The Flexx Pistoia gioca un brutto scherzo di Hallowen a Varese, affondando i lombardi sotto oltre trenta punti di scarto e vincendo la sua seconda gara casalinga.

La squadra di Vincenzo Esposito, nonostante l’assenza di un americano ed il forfait di capitan Antonutti per un problema alla spalla, ha approfittato della pessima serata della Openjobmetis, acquisendo fiducia durante la gara e dilagando dalla metà del secondo periodo.

Non c’è mai stata partita, se è vero che dopo un primo quarto abbastanza equilibrato, Pistoia ha messo la quinta, mentre i varesini hanno continuato a tirare con pessime percentuali e difendere in maniera approssimativa. Impietosa la valutazione finale di 111 a 58, con i toscani che catturano anche più rimbalzi, 40 a 29 e tirano con il 57%, contro il 37% varesino.

Ottima prestazione per tutti i giocatori di Pistoia, anche se un plauso particolare lo meritano Cournooh, Magro e Lombardi, ottimo soprattutto in fase difensiva.

Disastrosa la prova di Varese, sulla quale pesano evidentemente le fatiche di coppa, con il solo Cavaliero che merita la sufficienza, con Maynor ed Anosike impalpabili ed un Kangur assente ingiustificato.

La partita inizia con il meritato applauso del PalaCarrara all’ex coach Paolo Moretti ed alla coreografia della Baraonda Biancorossa, con uno striscione che recita: “A Pistoia non puoi vincere, al massimo puoi segnare più di noi”.

La The Flexx Pistoia schiera Moore, in questa occasione capitano, Hawkins, Petteway, Boothe e Crosariol, con Varese che replica con Maynor, Cavaliero, Eyenga, Anosike e Kangur.

Inizio contratto, con le due squadre molto fallose al tiro ed il primo allungo è pistoiese, con il punteggio sull’11-5 dopo sei minuti di gioco, con 4 punti di Magro e 5 di Hawkins.

Pistoia difende bene, nonostante mismatch evidenti in difesa, allungando sul 17-9 e chiudendo il periodo avanti di sei lunghezze.

Varese continua a fare molta confusione in attacco, con Maynor ed Anosike distratti,mentre Pistoia cerca di ottenere il massimo sacrificio difensivo da tutti i suoi uomini; a metà periodo i toscani sono ancora avanti 27-19, con Moretti costretto a chiedere time-out.

Nonostante il minuto di sospensione, gli ospiti continuano a litigare con il canestro, mentre nell’area varesina sono Cournooh e Magro a dettar legge ed a permettere a Pistoia di allungare. Il periodo si chiude con un canestro incredibile di Petteway dalla propria area, che gli arbitri convalidano dopo l’instant replay.

Pistoia tira con il 61% da due, contro il 33% varesino, cattura cinque rimbalzi in più (21-16) ed ha una valutazione complessiva di 40 contro 26 degli ospiti.

La squadra di Moretti appare disorientata anche ad inizio terzo periodo e una tripla di Petteway, dopo una palla persa malamente sulla rimessa dai varesini, regala il 54-33 ai toscani. La The Flexx è aggressiva e gioca con entusiasmo, l’esatto contrario dei lombardi che toccano anche il -29 alla fine del terzo quarto.

L’ultimo periodo non aggiunge altro ad una gara ormai chiusa, salvo il +34 raggiunto da Pistoia.

MVP: Le statistiche dicono Eric Lombardi che chiude con 11 punti in 25 minuti, 5/8 al tiro, 8 rimbalzi, 3 assist e 18 di valutazione.

Commenti dagli spogliatoi

Paolo Moretti. Il commento è facile e stringato perchè la cosa più ovvia e vera è che questa sera non siamo stati all’altezza di questa partita, contro una Pistoia che ha giocato in maniera volitiva ed esplosiva. L’inizio non era stato nemmeno cosi negativo, ma siamo stati poco fluidi e poco lucidi a livello offensivo e questo ha facilitato emotivamente il compito ai nostri avversari. I motivi vanno ricercati alla svelta e vanno analizzati in profondità, come quello psicologico; oggi non abbiamo avuto reazione, cosa che abbiamo avuto in tutte le altre gare. Dovremo analizzare anche il motivo tecnico/tattico per cui il nostro attacco non ha funzionato e forse non siamo stati capaci di valutare i momenti positivi in cui potevamo spingere di più. Ma in queste serate ci sono diversi fattori che incidono e faccio i complimenti per l’ottima partita di Pistoia.

Vincenzo Esposito. Pienamente soddisfatto dell’atteggiamento difensivo, mentre in attacco, nonostante i 97 punti dobbiamo migliorare, ma godiamoci la vittoria e cerchiamo di capire quali sono le cose da migliorare. Abbiamo visto una buona risposta dagli esterni, ma ottima gara dei nostri lunghi, quindi sono molto contento soprattutto per l’atteggiamento della squadra. Sabato giochiamo una gara molto difficile contro Sassari, con un po’ più di fiducia e tranquillità in più. Ovvio che non possiamo giocare in eterno con i giocatori fuori posizione; vediamo come sarà la condizione di Antonutti in settimana, ma la cosa più bella è stata la risposta e l’atteggiamento della squadra.

The Flexx Pistoia – Openjobmetis Varese 97-64 (20-14 / 42-28 / 70-43)

The Flexx Pistoia: Moore (4), Petteway (14), Hawkins (11), Crosariol (12), Boothe (9), Lombardi (11), Di Pizzo (0), Magro (12), Solazzi (4), Cournooh (20). All. Vincenzo Esposito

Openjobmetis Varese: Anosike (3), Maynor (8), Avramovic (7), Pelle (8), Bulleri (0), Cavaliero (15), Campani (7), Kangur (0), Canavesi ne, Ferrero (2), Eyenga (4), Johnson (10). All. Paolo Moretti

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *