Home NBA NBA: I Thunder del Gallo partono bene, ma poi crollano con Memphis

NBA: I Thunder del Gallo partono bene, ma poi crollano con Memphis

0

Netta sconfitta per gli Oklahoma City Thunder di Danilo Gallinari contro i Memphis Grizzlies in piena corsa per disputare i Playoff per 92-121.

Dopo la bella vittoria contro i Lakers, i ragazzi di Billy Donovan hanno provato a mantenere l’inerzia positiva, disputando un primo quarto degno di nota e terminato in vantaggio per 37-25. Memphis ha ribaltato le cose nel secondo parziale, ma due triple consecutive di Danilo Gallinari e Chris Paul in chiusura di periodo hanno riavvicinato Oklahoma City sull’elettronico (60-63).

Un canto del cigno inutile, perché nella seconda metà Memphis ha fatto valere le motivazioni maggiori per aggiudicarsi la prima vittoria nella ‘bolla’ di Orlando, mentre i Thunder, senza Steven Adams e Mike Muscala fuori per infortunio, oltre all’assenza programmata di Dennis Schroeder, attualmente fuori dalla bolla perché appena diventato papà, hanno sofferto la brillantezza rivale.

Lu Dort (16 punti con 4/5 in triple) e Chris Paul (17) sono stati i migliori. Danilo Gallinari non ha giocato molto: 19 minuti e tutti nella prima parte, con un bel 50% dal campo e 12 punti, 2 assist, 1 rimbalzo e 1 stoppata al suo attivo.

Il risultato già compromesso nel corso della ripresa ha convinto Billy Donovan a concedere più spazio ai giocatori di rotazione, dando tregua al Gallo in vista del back-to-back previsto tra domenica e lunedì con le sfide contro Washington e Phoenix.

Da parte dei Grizzlies, 22 punti, 6 rimbalzi e 4 assist per Dillon Brooks e doppia doppia con 19 punti e 11 rimbalzi per Jonas Valnciunas, che senza Steven Adams come sparring-partner ha avuto vita abbastanza facile sotto canestro. 19 punti anche per Ja Morant.

Dopo la metà delle partite di regular-season previste disputate a Orlando, la situazione in classifica nella Western Conference continua ad essere un’autentica bagarre, con i Thunder che potrebbero ancora terminare terzi come settimi.