fbpx

SI RIVEDE IL BELI, NON GLI SPURS

Altra sconfitta subita dai San Antonio Spurs sul parquet di Washington per 138-132, stavolta per mano della squadra col peggior record ad Est (3-8) e sempre più a picco il team neroargento ad Ovest (5-10 al momento). Si rivede, almeno in doppia cifra di punti, Marco Belinelli, che mette a referto 10 punti in 13 minuti. Attivissimo al tiro nei suoi minuti in campo, e forse ne avrebbe meritato qualcuno in più.

Gli Spurs, come accade spesso negli ultimi tempi, sono stati avanti per più di meta’ partita, anche fino al +11 a meta’ del terzo quarto, salvo subire un parziale di 22-3 a quel punto e non riuscire più a riprendere i Wizards, che hanno ancora una grande serata di Bradley Beal (33 punti). Per i texani un miglioramento a livello di prestazione globale, con ben 8 uomini in doppia cifra (DeRozan 31, Forbes 19) ma decisamente deludenti difensivamente ed incapaci di sfruttare le debolezze dietro di una squadra che per l’undicesima partita di fila subisce almeno 60 punti nei primi due quarti. Sembra non esserci fine a questo tunnel di sconfitte per coach Pop, che vede la striscia negativa allungarsi a 7 partite senza vittorie. Prossima fermata Philadelphia, e il treno che porta verso New York (Sabato contro i Knicks) sembra preoccupantemente essere un viaggio da incubo per gli Speroni.