Home NBA NBAFinals G4 – I Lakers superano gli Heat 102-96, il Titolo per i gialloviola è a una sola vittoria!
Foto da NBA.com NBAFinals G4 – I Lakers superano gli Heat 102-96, il Titolo per i gialloviola è a una sola vittoria!

NBAFinals G4 – I Lakers superano gli Heat 102-96, il Titolo per i gialloviola è a una sola vittoria!

0

I Los Angeles Lakers superano i Miami Heat in gara-4 delle NBA Finals e si portano sul 3-1, a così una sola vittoria dall’anello, il 17° della sua storia. 102-96 il finale.

E’ stata una bellissima battaglia, una partita a scacchi che è stata la miglior gara della serie. Per Miami ha fatto il suo rientro il pivot Bam Adebayo mentre lo sloveno Goran Dragic ha provato a fare il riscaldamento, ma non è stato della partita. Un match, si diceva, deciso da un ultimo quarto intenso per qualità e voglia di vincere dei Lakers grazie a una difesa di gran livello che ha fatto la differenza, alle giocate del duo Anthony Davis – LeBron James e il contributo del supporting cast, utile come non mai. Sottolineiamo la prova di Kentavious Caldwell-Pope, autore dei canestri fondamentali dello strappo gialloviola nel quarto periodo.
Il momento chiave del match? È arrivato sul 90-88, con Jimmy Butler a sbagliare a 3′ dalla fine la tripla del possibile sorpasso, con il contropiede di LeBron James a servire l’assist per la tripla dall’angolo di KCP per il 95-88, la classica definizione di “make and miss game”. Poi ci ha pensato la tripla di Anthony Davis a essere la giocata chiave del match per il 100-91 a 39”5, con la successiva stoppata del lungo gialloviola su Butler e la coppia di liberi di James a chiudere i conti del match a favore dei Lakers di coach Frank Vogel.

Nelle statistiche LeBron James chiude con 28 punti, 12 rimbalzi e 8 assist finendo per sfiorare quindi la tripla doppia, dopo un primo tempo quasi pessimo da 8 punti, 3/8 al tiro e 5 perse; per Anthony Davis sono 22 punti, 9 rimbalzi, 4 assist e 4 stoppate e +17 di plus-minus in un match difensivo stellare. Nel supporting cast, si diceva l’utilità di Kentavious Caldwell-Pope: 15 punti, 3 rimbalzi e 5 assist per la guardia di scuola Georgia Bulldogs. Rajon Rondo chiude con solo 2 punti segnati, ma 7 rimbalzi (decisivi quei 2 offensivi catturati in un momento chiave dell’ultimo quarto) e 5 assist.

Per i Miami Heat di coach Erik Spoelstra nulla da rimproverarsi: la pecca va forse trovata nel tiro pesante (11/32 alla fine dall’arco), i 13 punti totali contro i 27 dei Lakers dalla panchina e la mancanza di quel talento e dettagli che in casa Los Angeles hanno fatto la differenza, vedere le scarse difese su alcuni possessi gialloviola con Olynyk e Nunn da dietro la lavagna. Quattro giocatori in doppia cifra con Jimmy Butler che non riesce a ripetere la gran prova di gara-3, ma che va vicino alla tripla doppia con 22 punti, 10 rimbalzi e 9 assist; 21 per Tyller Herro (diventato il sesto rookie a segnare più di 300 punti nei Playoffs NBA, ed è il rookie che ha segnato più triple), che ha dimostrato assenza di paura nei momenti più caldi del match; 15 e 7 rimbalzi per Bam Adebayo con 6/8 al tiro e 17 con 3/6 nelle triple per Duncan Robinson.

Ora per i Miami Heat ogni gara adesso sarà da spalle al muro. Gara-5 sarà nella notte tra venerdì 9 e sabato 10 ottobre (alle 3.00 in diretta su Sky Sport).