NBA: serata storta per gli italiani, vincono solo i Pistons

Tante partite nella notte NBA, con tutti e tre gli azzurri arruolabili in campo.

In attesa del ritorno di Gallinari, andiamo a vedere le prestazioni dei nostri.

 

Indiana Pacers – Detroit Pistons 96-101

Dopo la sconfitta sulla sirena contro Portland, Detroit conferma il buon momento di forma e sbanca Indianapolis, grazie ai 30 punti di Josh Smith. Per i Pacers è la prima sconfitta in casa ed arriva in una partita in cui Detroit ha messo il naso avanti fin dall’inizio è non si è più voltata indietro, anche se la partita è sempre stata in bilico. Decisivi i rimbalzi, con i giocatori di coach Cheeks che hanno battuto i rivali 55-40, con ben 20 carambole offensive. I migliori in questa statistica sono stati Drummond con 6 e Harrellson con 5. Fatale per Indiana la pessima prova balistica di George e Hibbert, che insieme conbinano un 6/26 dal campo che non ammette repliche. Ancora panchina per Datome, che non trova spazio.

New York Knicks – Washington Wizards 101-102

Altra sconfitta per New York, che cede in casa contro Washington in un finale che è l’emblema della disastrata stagione newyorkese. Sul 100 pari Udrih va in lunetta e realizza solo uno dei due liberi a disposizione, 101-100 per i padroni di casa. Mancano però 24 secondi sul cronometro e Beal, rientrato stanotte dall’infortunio, batte lo stesso Udrih dal palleggio, non trova nessun in aiuto a contrastarlo e per lui sono due facili. Ci sono ancora 6” sul cronometro, i Knicks hanno ancora un timeout, ma non lo chiamano e Melo è costretto a prendersi una tripla con l’uomo addosso, tiro che si infrange sul tabellone, senza nemmeno sfiorare il ferro. Per Bargnani 13 punti e 6 rimbalzi, ma anche 4/12 dal campo.

Los Angeles Clippers – San Antonio Spurs 115-92

Dopo 7 trasferte consecutive i Clippers tornano allo Staples e battono gli Spurs, grazie ai 27 di Griffin (preciso anche dalla lunetta) e i 23 di Paul. La supersfida tra due dei migliori play della Lega è stata disputata a metà, visto che Tony Parker è stato costretto ad uscire a causa di uno scontro di gioco. Da quel momento i Clippers dilagano e portano a casa la vittoria senza troppa fatica. Per Belinelli problemi di falli e un modesto 2/9 al tiro, medie a cui non siamo abituati.


Gli altri risultati della notte

Chicago Bulls – Orlando Magic 82 – 83
Brooklyn Nets – Philadelphia 76ers 130 – 94
Miami Heat – Utah Jazz 117 – 94
Atlanta Hawks – L.A. Lakers 114 – 100
Boston Celtics – Minnesota Timberwolves 101 – 97

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *