fbpx
Home NBA NBA PLAYOFF – I Nets demolisono i Bucks, Phoenix batte Denver
NBA PLAYOFF – I Nets demolisono i Bucks, Phoenix batte Denver

NBA PLAYOFF – I Nets demolisono i Bucks, Phoenix batte Denver

0
NBA PLAYOFF – I Nets demolisono i Bucks, Phoenix batte Denver

Nella notte italiana si sono giocate due partite di Playoff NBA. Al Barclays Center di Brooklyn è andata in scena gara-2 tra Nets e Bucks, mentre in Arizona, a Phoenix, sono iniziate le semifinali anche della Western Conference con la gara-1 tra Suns e Nuggets.

Brooklyn Nets – Milwaukee Bucks 125-86
I Brooklyn Nets dominano gara-2 e si portano sul 2-0 nella serie contro i Bucks, nonostante le assenze di James Harden e Jeff Green. Al Barclays Center di Brooklyn la partita dura meno di un tempo. I padroni di casa dominano fin dal primo quarto e nel corso dei 48 minuti arrivano a toccare anche il +49. Durant ne segna 32 in soli tre quarti, Irving ne aggiunge 22, mentre per Milwaukee è notte fonda. Le percentuali al tiro dei Bucks continuano ad essere pessime e la difesa non riesce a limitare le difficoltà offensive. La serie si sposta ora in Wisconsin, dove Antetokounmpo e compagni dovranno reagire e dimostrare di essere in grado di poter dar fastidio ai Nets, che gara dopo gara fanno lievitare le proprie quotazioni per la vittoria finale.

Phoenix Suns – Denver Nuggets 122-105
Iniziano le semifinali di Conference anche ad Ovest e ad inaugurarle sono Phoenix e Denver. Ad imporsi alla Phoenix Suns Arena sono i padroni di casa con il risultato di 122-105 al termine di una partita durata solo due quarti e mezzo. Il primo tempo si è chiuso con Denver avanti di un punto e ad inizio terzo quarto gli ospiti hanno toccato anche il +9. Da quel momento il crollo per la squadra di coach Malone, mentre Phoenix con una reazione da grande squadra e con un parziale di 34-9 tra terzo e quarto periodo, ha indirizzato definitivamente gara-1. L’MVP della partita è stato Chris Paul, autore di una doppia doppia da 21 punti ed 11 assist, ai quali ha aggiunto anche 6 rimbalzi, diventando così il primo giocatore di 36 anni a realizzare una gara playoff da 20+5+10 dal 1965. Al di là delle statistiche, le notizie arrivate da CP3 per la squadra di coach Williams sono ottime. Il play ex Hornets, Clippers, Rockets e Thunder sembra aver pienamente recuperato dal problema alla spalla subito nella serie contro i Lakers, potendo così far sognare i tifosi dei Suns.
Per Denver l’ennesima sconfitta in gara-1 di una serie playoff non preclude la possibilità di tornare alle finali di Conference. Per oltre due quarti la squadra ha tenuto e ha dato ottimi segnali, ora starà a Jokic e compagni giocare alla giusta intensità per 48 minuti.