Home NBA NBA: Il miglior Danilo Gallinari dell’anno trascina i Nuggets

NBA: Il miglior Danilo Gallinari dell’anno trascina i Nuggets

0
Danilo Gallinari Denver Nuggets
Miglior marca della stagione per Danilo Gallinari con 32 punti (Foto: Laura Cristaldi, Basket Italy)

I Denver Nuggets scendevano in campo a Phoenix contro i Suns, già battuti due giorni fa in Colorado, senza l’uomo del momento, Nikola Jokic. L’infortunio del centro serbo non è grave, dovrebbe rientrare in tempi brevi, ma nel frattempo ci ha pensato Danilo Gallinari a dimostrare che i Nuggets possono vincere anche senza Jokic.

L’azzurro ha disputato la miglior partita della stagione, con 32 punti (9/14 dal campo, 3/5 intriple e 11/11 dalla lunetta), 8 rimbalzi e un assist. Un season-high da vero campione, che ha preso per mano una squadra che a inizio partita sembrava smarrita e senza punti di riferimento, dando il buon esempio e facendo credere ai proprio compagni che vincere e convincere era possibile.

Nel primo quarto, infatti, i Suns, guidati da un gran Eric Bledsoe (41 punti e career-high per lui) erano partiti molto meglio, chiudendo avanti 33-21. Nella compagine del Colorado il solo Danilo Gallinari, autore di 13 dei 21 punti dei suoi, sembrava in palla, mentre i suoi compagni avevano iniziato tirando piuttosto male. Ma poi, dal secondo quarto in poi, tutti gli uomini di Michael Malone avevano iniziato a crederci, ed è iniziata la rimonta. Nell’intervanno, infatti, i Nuggets erano sotto solo di 2 (59-61) con Gallinari che aveva già messo a segno 22 punti.

Nella ripresa c’è stato il sorpasso: una difesa più attenta e i Suns caricati di falli avevano permesso ai Nuggets di ribaltare la situazione a base soprattutto di tiri liberi. Dopo tre quarti il risultato era di 95-83 e Danilo Gallinari aveva sul suo tabellino 28 punti. Durante buona metà dell’ultimo quarto il coach aveva concesso un po’ di riposo all’azzurro, che alla fine è rimasto in campo 37 minuti e mezzo; i Suns ci avevano provato, ma le ottime prestazioni di Kenneth Faried in doppia-doppia (21 punti, 13 rimbalzi) e del rookie Jamal Murray (18 punti con 7/10 dal campo) avevano mantenuto i rivali alla giusta distanza. Bene anche Jameer Nelson (17 punti, 6 assist) e Gary Harris (15 punti, 8 rimbalzi, 4 assist). Alla fine Danilo aveva avuto l’occasione per arrotondare il suo score personale e superare per la prima volta in stagione i 30 punti.

Grazie a questa vittoria, la quarta dell’anno contro i Suns, i Denver Nuggets mantengono saldamente l’ottava posizione della West Conference (21-25) e Danilo Gallinari si consolida come massimo realizzatore della squadra (17.3 punti di media).

Hornets sconfitti, serata in ombra per Marco Belinelli

Bruciante sconfitta per gli Charlotte Hornets, battuti in casa 109-106 dai Sacramento Kings. In una sfida che aveva visto gli ospiti dominare per buona parte dell’incontro, ma che poi si era decisa negli ultimi possessi palla. Gli Hornets avevano sbagliato gli ultimi quattro canestri, regalando il successo ai californiani.

Serata storta al tiro per Marco Belinelli, autore di 7 punti in 27 minuti (3/10 dal campo, 1/7 in triple). Migliore in campo per gli Hornets Kemba Walker (26 punti, 7 assist) e per i Kings imperiale DeMarcus Cousins, con 35 punti e 18 rimbalzi.

Gli Hornets scivolano all’ottavo posto della East Conference, con lo stesso record di Chicago (23-25).